La Gastroenterologia di Piacenza premiata in ambito internazionale: riconoscimento europeo per Anna Cominardi

Porta la firma di Anna Cominardi, medico in forze alla Gastroenterologia ed Epatologia dell’ospedale di Piacenza, lo studio che si è aggiudicato due prestigiosi riconoscimenti: quello del congresso europeo di Endoscopia Digestiva di Praga e quello del congresso italiano di Gastroenterologia di Roma, nonché un riconoscimento ad personam come migliore presentazione orale in inglese.

blank

“Repeated EUS-guided fine needle biopsy of pancreatic masses after non-diagnostic or inconclusive results – The REuBio study” è frutto di un lavoro multicentrico con capofila Imola che, mettendo in rete 19 centri in tutta Italia da luglio 2017 a dicembre 2021 con oltre 460 campioni raccolti, ha colmato un vuoto attualmente esistente in letteratura: quello relativo alla ricampionatura su una massa solida pancreatica con aghi FNB dopo un pregresso campionamento risultato non diagnostico.

“Le attuali linee guida – racconta la dottoressa – non danno chiare indicazioni in merito a come trattare una massa solida pancreatica qualora la campionatura ecoendoscopica  con aghi da FNA o FNB non dia risultati diagnostici e conclusivi. Da qui il percorso per verificare la possibilità di una seconda puntura con FNB e valutarne gli effetti. Lo studio condotto ha confermato che nel 94% dei casi il campione si è dimostrato adeguato e nel 90% utile per una diagnosi accurata”.

Un risultato significativo considerando il fatto che, se attualmente quello al pancreas è considerata la settima causa di decesso per neoplasie, nel prossimo futuro è stimato diventi la terza se non la seconda causa di decesso.

blank

Quello posto dalla specialista, quindi, è il primo tassello di un percorso che porterà a nuovi importanti risvolti nel campo della cura della persona, ponendo Piacenza come capofila di una nuova ricerca medica.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank