La Pallavolo Sangiorgio affronta in trasferta la Giovolley nel primo dei quattro recuperi

pallavolo sangiorgio

Prima di quattro puntate di un telefilm sportivo che deciderà quale potrebbe essere il futuro stagionale della formazione piacentina nel campionato nazionale di serie B2. Micaela Perini: “Serviranno cuore e grinta”

blank

Il team albiceleste di coach Matteo Capra ed Emanuele Piccoli, reduce dalla sconfitta sul campo dell’Arbor Interclays, domani sera, mercoledì 31 marzo, affronterà in trasferta a Reggio Emilia la Wimore Grissinbon Giovolley nel primo dei quattro recuperi delle gare di campionato rinviate a causa del covid-19. Una gara ha il sapore dello spareggio per entrambe le formazioni che a causa della rimodulazione della seconda fase della stagione, voluta dalla Federazione e resa nota nei giorni scorsi, che prevede ai play off passano le prime quattro classificate del minigirone G1. 

La situazione di classifica

Attualmente la Pallavolo Sangiorgio, quarta, ha 4 punti in classica (sei gare giocate) contro i 3 delle reggiane,  quinte, (sei gare giocate), perciò in ottica play off questa gara ha un peso specifico notevole poiché in caso di vittoria le albicelesti avrebbero la possibilità di allungare ed affrontare con fiducia i restanti recuperi e l’obiettivo di conquistare la seconda fase sarebbe raggiungibile. La Wimore Grissinbon Giovolley nel decimo turno ha superato per 3-0 la Ltp Vtp accorciando le distanze in classifica rispetto alla Pallavolo Sangiorgio, accendendo le speranze di accedere la seconda fase. Vista la classifica contro Centro Volley Reggiano, Arbor Interclays e Tirabassi&Vezzali Campagnola in lotta per decidere le prime tre posizioni, l’ultimo, dunque, per accedere alla seconda fase play off se lo giocheranno piacentine e le reggiane di coach Aleotti.

Abituata alle grandi sfide nell’arco dell’intera carriera l’alzatrice e vicecapitano Micaela Perini è consapevole dell’importanza della gara. “Al di là della prestazione che faremo se giocheremo bene o giocheremo male– spiega -. La chiave della gara sarà l’atteggiamento con il quale andremo in campo: dovremo ritrovare grinta e cuore, fattori che ci sono mancati nella gara contro l’Arbor, e saranno proprio cuore e grinta a fare la differenza”.

Gara spareggio (ci sarà poi il recupero della sfida di ritorno) per un incrocio di destini futuri che ha il sapore di una finale d’andata. “Non sarà facile perché il loro campo è sempre stato difficile. Dovremo giocare l’attenzione e la voglia che abbiamo avuto contro il Centro Volley Reggiano e riproporlo contro la Giovolley” conclude.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank