La violenta aggressione svela un giro di spaccio, cinque custodie cautelari e droga sequestrata

Piacenza 24 WhatsApp

Al culmine di una lite li avevano investiti con l’auto causando fortunatamente lesioni non gravi. I fatti erano accaduti il 4 giugno 2022 in via Dei Pisoni. Vittime dell’aggressione un ragazzo e la sua fidanzata, autori invece due uomini con precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti. Da quell’aggressione la polizia aveva avviato una vera e propria indagine culminata ora con l’emissione di misure cautelari a carico di quattro soggetti italiani e uno straniero, indagati a vario titolo per spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni aggravate e danneggiamento.

In particolare, un cittadino straniero è stato destinatario della misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Piacenza, mentre un cittadino italiano è stato destinatario della misura dell’obbligo di dimora nel Comune di Piacenza.

blank

Le indagini

Nel corso dell’esecuzione dei provvedimenti, gli agenti hanno sequestrato circa 50 grammi di cocaina e marijuana, oltre che materiale per il confezionamento, bilancino di precisione e 1500 euro in contati. Uno degli indagati è stato tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Ai poliziotti apparve evidente fin da subito che alla base di quell’aggressione ci fossero motivi legati alla droga. Così la Sezione Antidroga della Squadra Mobile ha iniziato ad approfondire i rapporti tra le parti. Alla fine emerse che la lite era riconducibile alla mancata restituzione di 400 euro da parte dell’investito all’altra coppia, soldi dovuti per una cessione di hashish a credito.

Dalle indagini sono emersi elementi a carico dei primi indagati, nonché di altri due soggetti attivi a Piacenza nella vendita al dettaglio di sostanze stupefacenti. Uno di questi in particolare aveva avviato una fiorente attività di rivendita al dettaglio di stupefacenti, attrezzandosi per effettuare consegne direttamente al domicilio degli assuntori. Proprio quest’ultimo è stato tratto in arresto in flagranza a seguito della perquisizione, perché trovato in possesso di cocaina e marijuana già divisa in dosi.

Radio Sound
blank blank