Musei archeologici della provincia in rete per la reciproca promozione: “Pianificare in modo coordinato le attività”

“Protocollo per la promozione dei Musei archeologici piacentini”, con il quale gli istituti museali coinvolti hanno sottoscritto l’impegno a istituire un tavolo di lavoro permanente e a collaborare reciprocamente per pianificare e realizzare in modo coordinato le future attività. Nell’occasione, ad apporre la firma in calce al documento, sono stati l’assessore alla Cultura del Comune di Piacenza, Christian Fiazza e i sindaci dei Comuni di Travo e Pianello Val Tidone, Ludovico Albasi e Gianpaolo Fornasari. Erano inoltre presenti Antonella Gigli, direttrice dei Musei Civici di Palazzo Farnese, Gloria Bolzoni direttrice del Museo Archeologico della Valtidone e Francesco Garbasi del Museo Archeologico di Travo.

blank

Il documento verrà poi sottoscritto anche dalla Sovrintendente per i Beni archeologici Belle arti e Paesaggio delle Province di Parma e Piacenza, Maria Luisa Laddago (per il Parco archeologico di Travo) e da Olimpia Barbieri, direttrice del Polo museale per l’Emilia Romagna del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo (per l’Area archeologica di Veleia Romana).

COSA DICE IL PROTOCOLLO

Fatta salva l’autonomia progettuale e operativa di ogni Istituzione proprietaria, i Musei coinvolti nel presente accordo si impegnano a collaborare con continuità nella reciproca promozione e pianificazione delle attività. L’attività di promozione potrà essere attuata mediante la reciproca diffusione di materiali informativi e l’attuazione di strategie di marketing coordinate che possano anche prevedere una scontistica dedicata ai visitatori delle realtà coinvolte, veicolata tramite materiali cartacei o online. I sottoscrittori del presente Protocollo potranno collaborare strettamente alla predisposizione e condivisione di progetti che possano permettere il reperimento di risorse economiche secondo pianificazioni condivise. La sinergia tra le istituzioni museali potrà concretizzarsi anche nella messa in campo di professionalità e competenze specifiche presenti all’interno delle realtà coinvolte, che possano in vario modo arricchire il costituendo circuito museale;

Al fine di sviluppare attività coordinate e attuare il presente accordo si istituisce un tavolo di lavoro permanente, composto da rappresentati delle realtà coinvolte. Gli eventuali oneri derivanti dall’applicazione del presente Protocollo, per la parte di competenza del Comune di Piacenza, dovranno essere previsti nel relativo bilancio compatibilmente con la disponibilità di risorse.

blank

Il protocollo d’intesa ha validità dieci anni dalla data di sottoscrizione. L’eventuale recesso dovrà essere espresso con sei mesi di anticipo mediante comunicazione scritta indirizzata a tutti i sottoscrittori.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank