Oltre Pulcheria, l’11 e 12 dicembre al centro la figura della donna. Rinviato al 2020 l’incontro con Rita Dalla Chiesa

Pulcheria

Alessandra Faiella e una serata dedicata ad Anna Magnani. due grandi serate, a ingresso gratuito, per l’edizione 2019 di Oltre Pulcheria, dedicate alla figura della donna.

Rinviato l’appuntamento di martedì 10 dicembre

L’incontro con Rita Dalla Chiesa per la presentazione del suo libro “Mi salvo da sola” e la consegna del premio “Oltre Pulcheria 2019” – in calendario martedì 10 dicembre alle 18.30 presso l’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano – viene posticipato ai primi mesi del 2020, a causa delle condizioni di salute della giornalista.

Nei giorni scorsi, infatti, Rita Dalla Chiesa si è fratturata una costola e, malgrado l’intenzione di venire comunque a Piacenza, ha dovuto rimandare l’appuntamento per l’impossibilità di sostenere nelle sue condizioni il viaggio da Roma.

L’Amministrazione comunale e l’organizzazione di “Oltre Pulcheria” hanno espresso gli auguri di pronta guarigione alla nota conduttrice televisiva, che verrà comunque a Piacenza per la presentazione del libro e la consegna del premio nei primi mesi del 2020, in data che sarà comunicata successivamente.

La passione di Anna Magnani

Mercoledì 11 dicembre, alle 18,30, al cinema Politeama sarà invece proiettato “La passione di Anna Magnani”, documentario dedicato alla grande attrice, firmato da Enrico Cerasuolo. La serata sarà presentata dal critico Carlo Confalonieri.

Alessandra Faiella

Giovedì 12 dicembre, ore 18.30, al Salone d’onore della Fondazione di Piacenza e Vigevano (via S. Eufemia,12): ALESSANDRA FAIELLA in La versione di Barbie. Monologocomico ad alto contenuto satirico, di e con Alessandra Faiella. Tratto dal libro “La versione di Barbie” di Alessandra Faiella. INGRESSO GRATUITO 

Ad Alessandra Faiella viene conferito il Premio “Oltre Pulcheria”

Ma quali favole ci hanno raccontato? La Bella Addormentata si sa, era imbottita di Xanax e non si può pretendere che fosse molto lucida, ma Biancaneve? Per secoli ci hanno fatto credere che fosse felice di essere la schiava per sette nanerottoli probabilmente nemmeno superdotati! E perché la Bella deve sposare una bestia e non avviene mai il contrario? Più che una fiaba, la vita di una donna è un horror! Sin dall’infanzia! Ad allietarci pensava la Barbie, il prototipo della donna ideale: bella e magra, tettuta e multitasking, seduttiva, emancipata ma eterna fidanzata di un tronista. La Barbie è una donna perfetta, noi no. Noi ci barcameniamo tra lavoro, carriera, figli, mariti, amanti, palestre ed estetiste, ossessionate dall’idea di una perfezione che non riusciremo mai a raggiungere. Il sogno di libertà si è trasformato in una schiavitù da incubo. 

E allora? E allora smettiamo di lamentarci e prendiamo in mano la nostra vita. 

Attraversando con piglio ironico e dissacrante l’itinerario di formazione della donna di oggi dalla nascita alla morte, Alessandra Faiella invita a uscire fuori dal tunnel della finta emancipazione, poiché il sonno della ragione che ha già generato troppi mostri. 

Alessandra Faiella

Laureata in Discipline dello Spettacolo al DAMS di Bologna e diplomata alla scuola di mimo e teatro “QuellidiGrock”, Alessandra Faiella arricchisce la sua formazione con un Corso di teatro comico al Derby di Milano, un laboratorio sulla comicità e la clownerie di Philippe Gaulier (scuola Lecoq), a Parigi, uno Stage al Piccolo teatro di Pontedera con Jerzy Grotowsky e uno sulla “Presenza dell’attore” condotto da Roberta Carreri dell’Odin Theater.

In teatro collabora con diverse compagnie teatrali: il Teatro Officina di Milano, la compagnia Quelli di Grock, la compagnia Fo- Rame, CRT… Contemporaneamente è in tv in molteplici trasmissioni comiche: “Pippo Chennedy Show”, “Zelig”,  “Comici”, “Mai dire domenica”, “Bulldozer”, “Relazioni pericolose”, “Glob”, “Markette”, “Tribbù” , “Stiamo lavorando per noi” , “Chiambretti Night”, “Le Invasioni barbariche”.

Affianca alla sua attività di attrice e autrice quella di formatrice, conducendo laboratori di teatro – terapia presso il centro per il recupero psicofisico delle donne mastectomizzate “Attive come prima” di Milano; laboratori sulla drammaturgia dell’attore (presso il CIMES all’Università di Bologna, il Teatro Libero di Milano, il teatro della Cooperativa, Milano); stage sulla comunicazione e sul “Parlare in pubblico”, sull’autostima e l’assertività 

Insegna Teatro Comico e conduce workshop di Teatro Benessere e Training Umoristico presso scuole teatrali e teatri.

www.pulcheria.it

A Faiella e Dalla Chiesa sarà conferito il Premio “Oltre Pulcheria”.

Tutti gli eventi sono gratuiti.