Ordigno trovato a Calendasco, interviene il Genio Pontieri

Oggi 8 Novembre 2019 gli artificieri dell’Esercito del 2° Reggimento Genio Pontieri hanno effettuato la bonifica di una granata d’artiglieria risalente al 2° conflitto mondiale rinvenuto in località Cotrebbia Nuova nel comune di Calendasco.

L’ordigno rinvenuto è una granata d’artiglieria da 75 mm di fabbricazione tedesca.

L’intervento di bonifica richiesto dalla Prefettura e coordinata dal Comando Forze Operative Nord di Padova ha visto il nucleo di specialisti dell’Esercito, provvedere alla rimozione e al successivo brillamento dell’ordigno residuato bellico in un’area idonea nel comune di Gossolengo. Oltre ai militari sono intervenuti i Carabinieri ed un’ambulanza della Croce Rossa.

Per gli artificieri dell’2° Pontieri si è trattato dell’ennesimo delicato intervento di bonifica sul territorio, volto all’eliminazione di una minaccia che nonostante il trascorrere degli anni rimane sempre elevata. Dall’inizio dell’anno sono 190 gli interventi su ordigni bellici di ogni tipologia e dimensioni effettuati nelle 13 province (Piacenza, Modena, Parma, Reggio Emilia, Massa-Carrara, Pisa, Lucca, Pistoia, Prato, Grosseto, Livorno, Arezzo e Siena) di competenza del 2° Reggimento Pontieri.

L’Esercito grazie alla capacità di cooperare con altri operatori civili nella gestione delle emergenze, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale in caso di pubbliche calamità e per la bonifica del territorio dagli ordigni residuati bellici.