Pd: “Se ripartono le aziende ma non i servizi per l’infanzia dove li mettiamo i bambini?”

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Pd di Piacenza.

“Se riaprono le aziende e non le scuole e i servizi per l’infanzia ci dite dove mettiamo i figli? Questo è il grido di allarme e preoccupazione che ci viene dalle famiglie. Il rischio che i costi della riapertura post Covid19 ricadano su bilanci familiari già all’osso causa cassa integrazione (non ancora erogata) è elevato come sottolinea una nota della Conferenza donne democratiche di Piacenza, un organismo del PD a cui aderiscono iscritte e non iscritte. Al problema economico si aggiunge quello organizzativo.

La gestione dei figli minorenni, ancora di più per l’età infantile, con le scuole e gli asili chiusi e dovendo mantenere il distacco dai nonni, rappresenta un problema molto concreto. Il bonus per le baby sitter non risolve la questione perché sappiamo bene quanto sia complicato trovare qualcuno di affidabile e disponibile, a fronte anche dell’enorme richiesta di baby sitter che si produrrà.

Un dato di fatto dal quale emerge che nessuna ripartenza può esistere se la cifra che le si imprime è solo legata all’economia. Le parole d’ordine per una progettazione seria devono essere scuola, servizi, famiglie e lavoro. Se ne manca una si parte con il piede sbagliato. Ne tengano conto istituzioni e decisori pubblici!

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank