Calci, pugni e sigarette spente sul volto: 33enne aggredisce la compagna dopo mesi di persecuzioni

Infastidivano e aggredivano i viaggiatori a Fiorenzuola

Prima le persecuzioni, poi la violenza fisica con tanto di sigarette spente in faccia. Protagonisti un uomo piacentino di 33 anni e una 46enne di origini dominicane. I due avevano iniziato a frequentarsi nel luglio 2019. Il 33enne aveva mostrato fin da subito un attaccamento morboso, mescolato a improvvise sfuriate e aggressioni verbali. La donna, ben presto, ha deciso di lasciarlo e a ottobre ha tentato di interrompere la relazione.

blank

Radio Sound blank blank blank blank

A quel punto il piacentino ha iniziato a ossessionarla, perseguitarla e minacciarla; il tutto fino a quando, per il quieto vivere, la 46enne ha deciso di riallacciare il rapporto ospitandolo nella sua casa. La storia però non è cambiata. Il culmine si è raggiunto il 2 gennaio scorso quando l’uomo è stato preda di un incontrollato raptus di gelosia. Dopo aver preteso di analizzare il cellulare della compagna, ha iniziato a picchiarla con calci e pugni. E’ arrivato addirittura a spegnerle le sigarette in pieno volto.

Ferita, la 46enne ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. I medici hanno allertato la polizia e la Squadra mobile ha iniziato gli accertamenti. Raccolte in pochissimo tempo le informazioni necessarie, gli agenti hanno arrestato il 33enne e la procura ha deciso di sottoporlo agli arresti domiciliari.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank