Piacenza città più sicura in Emilia Romagna, reati in calo del 7%

Un trend in miglioramento, con un calo dei reati del 7% rispetto al 2017; la palma di città più sicura dell’Emilia-Romagna attesta Piacenza al 47° posto; circa a metà della classifica sull’indice di criminalità delle città italiane riferita al 2018, con 3297,6 denunce ogni 100mila abitanti; all’interno di un quadro che vede un miglioramento generale sull’intero territorio nazionale (-2,4% rispetto all’anno precedente). A fotografare la situazione sono i dati forniti dal dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno; sulla base delle segnalazioni alle Forze di Polizia ed elaborati da Il Sole 24 Ore.

“Sono segnali importanti – commentano il Sindaco Patrizia Barbieri e l’Assessore alla Sicurezza, Luca Zandonella – che fa piacere sottolineare; soprattutto perché confermano il buon lavoro svolto in collaborazione tra tutte le Forze dell’Ordine sul nostro territorio; e ci confortano inoltre nell’impegno e negli investimenti che stiamo attuando sul fronte della sicurezza. Ovviamente, risultare la città emiliana più sicura e con un trend di delitti complessivi in diminuzione del 7% rispetto al 2017 fa piacere; ma non ci può e non ci deve far abbassare la guardia, continuando ad investire come stiamo facendo, ad esempio, con il progetto di implementazione del sistema di videosorveglianza, la prossima inaugurazione di un presidio di Polizia Locale nella zona del Quartiere Roma e altri importanti provvedimenti a contrasto dello spaccio e della microcriminalità. Il tutto in un un proficuo coordinamento con Prefettura e tra forze dell’ordine”.