Gli effetti drammatici della quarantena, 26 interventi per liti domestiche in una settimana

Fiorenzuola, 94enne derubata dopo la minaccia di dare fuoco alla casa
Piacenza 24 WhatsApp

Isolamento e famiglie costrette in casa, aumentano gli interventi dei carabinieri per liti e violenze domestiche. Sono stati 26 gli interventi dei Carabinieri in una sola settimana; soprattutto per contrasti in famiglia e dissidi tra vicini di casa, fortunatamente non particolarmente gravi. Quattro le denunce.

Casa di Cura

In particolare le pattuglie dei Carabinieri del Comando Provinciale di Piacenza sono intervenute a Piacenza per discussioni e liti tra due vicini di casa e tra madre e figlio; a Castell’Arquato e Carpaneto Piacentino per accesi diverbi tra vicini di casa; a Ziano Piacentino tra due conviventi; a Rottofreno per una discussione tra due anziani coniugi; a Borgonovo Val Tidone tra padre e figlia, probabilmente in seguito all’eccessivo uso di alcol da parte del genitore.

In tutti i casi, per fortuna, i militari intervenuti sono riusciti a mediare, contribuendo a far spegnere la rabbia e calmare gli animi, finché le liti non sono rientrate.

Inoltre, non sono mancati gli interventi per liti in strada. Nel primo pomeriggio di ieri i carabinieri della Stazione di Piacenza Levante sono intervenuti nei pressi della stazione ferroviaria per una lite tra due persone. Uno dei litiganti, un 44enne nato a Cagliari, residente in provincia di Lodi, ma di fatto senza fissa dimora, ha aggredito i militari con calci e pugni. L’uomo, con non poca fatica, è stato quindi bloccato e portato in caserma, per poi essere arrestato per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Casa di Cura
Radio Sound
blank blank