Covid, ecco le riduzioni Tari decise dal Comune di Piacenza

blank

L’emergenza sanitaria ha portato a una minore produzione di rifiuti. Tenendo conto di queste circostanze, l’autorità di Regolazione per l’Energia, Reti e Ambiente ha previsto una serie di riduzioni sulla parte variabile della tariffa TARI. Una decisione che prende in considerazione anche i giorni di chiusura delle attività e distinguendo tra riduzioni obbligatorie e riduzioni facoltative.

blank

Per l’anno 2020 si riconoscono riduzioni tariffarie sull’intera quota della tassa rifiuti per quelle categorie non domestiche che a causa del Covid siano state costrette a sospendere l’attività o esercitarla in forma ridotta; o che più di altre abbiano subito una riduzione di mercato nella fase di riapertura.

Parliamo di negozi, artigianato, alberghi, imprese, ristoranti, bar, parrucchieri, partite IVA. Ma anche cinema e teatri, associazioni sportive, parrocchie, oratori e tanto altro.

“Ricordate che la giunta comunale ha a suo tempo disposto l’esenzione dal canone COSAP fino al 31 ottobre 2020 per le nuove occupazioni e gli ampliamenti esterni dei pubblici esercizi di somministrazione. Oggi riteniamo opportuno una disposizione che preveda l’esenzione TARI di queste occupazioni nel periodo in cui a causa del COVID abbiamo appunto disposto l’esenzione del COSAP”. Lo spiega l’assessore al Bilancio, Paolo Passoni.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank