Rimborsi telefonia per le fatture a 28 giorni, Braggion di Adiconsum Piacenza: “Per la richiesta bisogna essere tempestivi” – AUDIO

Rimborsi telefonia Braggion Adiconsum Piacenza
Piacenza 24 WhatsApp

Fatture a 28 giorni: gli utenti delle compagnie telefoniche possono richiedere il rimborso delle somme corrisposte a causa della controversa fatturazione a 28 giorni. Questa opportunità è resa possibile grazie alla delibera AGCOM n. 269/18/CONS, che sancisce il diritto al ristoro per la clientela di telefonia fissa e convergente.

Adiuconsum Piacenza spiega che la battaglia legale, culminata con una sentenza favorevole ai consumatori, ha dimostrato come l’adozione della fatturazione a 28 giorni, implementata a partire dal 1° aprile 2017, abbia danneggiato i diritti e gli interessi collettivi dei consumatori, generando costi aggiuntivi non giustificati.

Questa sentenza rappresenta un passo significativo verso la tutela dei consumatori nel settore delle telecomunicazioni, sottolineando l’importanza del rispetto dei principi fondamentali di trasparenza, correttezza e tutela dei diritti dei consumatori,” afferma Luca Braggion di ADICONSUM Parma Piacenza. “È fondamentale che i consumatori interessati agiscano tempestivamente per ottenere il rimborso che spetta loro e non perdere questa opportunità. Siamo a disposizione, presso le nostre sedi provinciali, per ulteriori informazioni e assistenza.”

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank