Serie A2 – Ma quindi il derby si gioca o no? L’aggiornamento

derby
Un momento del derby di Supercoppa

Da quello che abbiamo raccolto, il derby tra Assigeco e Bakery Piacenza cammina sempre più spedito verso il rinvio.

Le parole di Alessandro Pagani, direttore sportivo dei biancorossoblu: “La nostra situazione è la medesima di cinque giorni fa. Otto positivi nel gruppo squadra (in quarantena, ndr), due tra i membri dello staff e altri due giocatori con sintomi riconducibili al covid che attualmente sono ancora negativi. L’allarme è massimo”.

Attività sospese

“Le nostre attività, sospese da oltre dieci giorni, non riprenderanno fino a nuovo ordine. In ottica derby avremo dei nuovi tamponi di controllo durante la settimana, ma i tempi sono ristrettissimi. Ho fatto sapere alla Lega che la nostra situazione non è cambiata”.

Alessandro Pagani, DS Assigeco

Recupero con Capo D’Orlando?

“Il nostro recupero con Capo D’Orlando è ancora a data da destinarsi, anche perché prima dobbiamo uscire da questa situazione. L’iter da seguire è questo: “guarire” dal covid, capire come muoversi in ottica derby e poi impostare una data per il recupero con Capo D’Orlando”.

Alessandro Pagani, DS Assigeco

Cosa dice il regolamento?

Come avevamo già scritto qua, il regolamento di Serie A2 specifica che fino a 6 positività in squadra si può giocare, obbligando quindi la squadra decimata a presentarsi. L’Assigeco Piacenza ha 12 tesserati in prima squadra, per cui se riuscirà ad avere almeno 6 ragazzi per il 2 di gennaio sarà costretta a scendere in campo. In questo momento però, con 8 positività e due sospetti covid, per i biancorossoblu è semplicemente impossibile.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank