Dal 6 dicembre scatta il super green pass, il tampone negativo non basta più – ECCO LE REGOLE

Piacenza 24 WhatsApp

Il Consiglio dei ministri approva un decreto legge che introduce, dal 6 dicembre al 15 gennaio, il cosiddetto Super Green pass, ovvero il certificato verde valido solo per le persone vaccinate o guarite dal Covid.

Anche in zona bianca, il tampone basterà per andare al lavoro o sui mezzi pubblici, ma non per entrare al ristorante o in palestra. E nelle regioni che passeranno in zona gialla o arancione le restrizioni varranno solo per i non vaccinati. In più arriva una stretta sui controlli e l’obbligo di vaccino anche per tutto il personale della scuola e delle forze dell’ordine, oltre che della sanità. La decisione serve a salvare il Natale, “prevenire” la crescita dei contagi, “dare certezze” agli operatori del turismo e a tutte le attività economiche. “Vogliamo conservare la normalità” conquistata oggi, “non vogliamo rischi – afferma Draghi – vogliamo continuare a essere aperti, andare in giro a divertirsi, acquistare, combattere la povertà, avere i ragazzi a scuola, contenti”.

LE REGOLE

Sara indispensabile essere vaccinati o guariti per poter accedere a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche in zona bianca e gialla. Il Green pass base, insomma – ottenuto con un tampone negativo – non sarà più sufficiente. Ulteriori limitazioni per i No Vax saranno previste invece per le eventuali zone arancioni (i vaccinati saranno esclusi).

I No Vax poi avranno bisogno di un tampone negativo per entrare negli alberghi, negli spogliatoi per l’attività sportiva e per salire su mezzi di trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale. Finora in questi casi il green pass non era richiesto e i sindacati dei trasporti già sollevano dubbi (parlano di un possibile rallentamento dei tempi del servizio e del rischio di eventuali aggressioni).

Sarà obbligatoria invece la vaccinazione per il personale amministrativo della sanità, per docenti e personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico dal 15 dicembre. E sempre dalla stessa data scatterà il richiamo obbligatorio per le professioni sanitarie, già previste per legge.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank