Teco Corte protagonista su due fronti: a Bolzano con Barani e a Cadelbosco con Cappuccio

teco corte auto

Il Top 12 “Alperia Cup” al Centro Tennistavolo “Maso della Pieve di Bolzano. Grande protagonista e grande sorpresa del torneo è stata la piacentina Barani Arianna della Teco Corte Auto che è arrivata in finale sfidando la n.1 Vivarelli (Centro Sportivo Esercito).

Radio Sound blank blank blank blank

Finale poi persa ma con 2 parziali molto tirati (12-10 e 11-9)

La Gara di Arianna Barani, portacolori della Teco Corte Auto

Nel girone 4 ad Arianna serviva la vittoria e un 3-0 per chiudere al comando. Ha sfiorato il massimo obiettivo, perché si è aggiudicata i primi due parziali (11-6, 11-7) e nel terzo ha avuto un match-point (10-9), che non ha sfruttato. L’avversaria ha portato a casa il parziale (12-10), salvando la testa del girone, ma Barani è comunque rimasta in gara, con il successo nella quarta frazione (11-7). Eliminata Veronica Mosconi (Centro Sportivo Esercito, numero 4 del ranking Nazionale. Combattutissima la sfida che ha promosso Barani, per due volte avanti di un set e altrettante ripresa da Le Thi Hong Loan (Brunetti Castel Goffredo), prima di affermarsi alla “bella” (11-8, 10-12, 11-9, 8-11, 11-8).

Poi a seguire altro colpaccio contro Gaia Monfardini (Brunetti Castel Goffredo).C’è stata grande lotta nei primi due parziali, che la magiostrina ha fatto suoi ai vantaggi (13-11, 14-12). La castellana, che può recriminare soprattutto per i tre set-point non capitalizzati nel secondo, ha dimezzato le distanze (11-4) e, proprio quando sembrava in grado di issarsi alla “bella”, ha patito il colpo di coda della rivale (11-7).

Costantino Cappuccio si è distinto nel reggiano

Nel reggiano a Cadelbosco si è giocata  la gara assoluta seniores, nella quale si è imposto il n. 5 giovane juniores del seeding Costantino Cappuccio della TECO Tennistavolo Cortemaggiore per 3-2 (11-9, 13-11, 8-11, 8-11, 12-10) nel durissimo match decisivo che l’opponeva al n. 3 Federico Bacchelli (Tennistavolo Villa d’Oro Modena).

Cappuccio aveva dovuto lottare anche negli ottavi, nei quali aveva rischiato l’uscita di scena, prima della rimonta riuscita da 0-2 a 3-2 (5-11, 8-11, 11-9, 11-8, 13-11) ai danni del n. 16 Alessandro Pessina (Audax). Successivamente era andato via liscio, rifilando un 3-0 (11-7, 11-7, 11-4) nei quarti al n. 13 Giacomo Sernesi (Tennistavolo San Polo) e un 3-0 (11-3, 11-6, 11-8) in semifinale al n. 11 Alessandro Tini (Tennistavolo San Polo).

Nella gara riservata alla quarta categoria ottima prestazione del 14enne Calarco Pietro ennesimo giovane del fiorente settore giovanile della Teco è arrivato nei primi 16.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank