Violenza sessuale in via Giordani, 16enne egiziano arrestato e condotto al carcere minorile di Bologna

auto pirata

Dopo la violenza sessuale avvenuta nella nottata tra il 6 ed il 7 settembre scorsi , ai danni di una giovane donna italiana, la Squadra Mobile della Questura di Piacenza ha dato esecuzione ad un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna, a carico del minorenne di nazionalità egiziana.

blank

L’autore del grave reato, rintracciato nell’immediatezza dal personale della Squadra Volante e successivamente riconosciuto senza ombra di dubbio dalla vittima, è stato denunciato per aver costretto con violenza la vittima a subire un atto sessuale, e anche per il porto abusivo del coltello.

  “La grave condotta posta in essere dal giovane autore del fatto delittuoso, che ha evidenziato una non trascurabile pericolosità sociale, ha portato la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna ad emettere il  fermo di indiziato di delitto, eseguito nell’immediatezza dalla Squadra Mobile” si legge nella nota della Questura.

“L’indagato veniva tratto in arresto in questo Capoluogo e, terminati gli atti di rito, associato presso il C.P.A. dell’Istituto Penale Minorile di Bologna, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente” .

Nei suoi confronti il   Questore di Piacenza ha altresì adottato un provvedimento di Daspo urbano (cosiddetto daspo” Willy”, ai sensi dell’art.13bis c.1 del d. l. n.14 “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza della città”),notificato già nella giornata di ieri, vietandogli, per la durata di un anno, di accedere a pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento collocati nelle vie del centro cittadino, considerandolo persona potenzialmente pericolosa visti i fatti occorsi ed il luogo in cui il fatto   criminoso è stato perpetrato.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank