VO2 Team Pink, Europei su pista di Fiorenzuola: Gasparrini e Bortolotti in gara

vo2 team pink

Doppia convocazione in azzurro per il VO2 Team Pink nella rassegna continentale di casa per Juniores e Under 23 dall’8 al 13 ottobre. Per la Gasparrini (bicampionessa europea in carica) recupero-lampo da un infortunio alla spalla; per la Bortolotti il sogno della prima maglia azzurra

blank

Una doppia convocazione in azzurro, ognuna con un carico di emozioni particolari ed entrambe dal forte valore e prestigio. Agli Europei Juniores e Under 23 di Fiorenzuola (Piacenza) il VO2 Team Pink sarà rappresentato da due “panterine” Juniores: la torinese Eleonora Camilla Gasparrini e la bresciana Silvia Bortolotti, scelte dal ct Edoardo Salvoldi nella lista di categoria che comprende  anche Valentina Basilico (Racconigi Cycling Team), Carlotta Cipressi (Awc Re Artù General System), Elena Contarin (Breganze Millenium), Lara Crestanello (Ciclismo Insieme), Sara Fiorin (Cicli Fiorin), Elisa Tonelli (Breganze Millenium) e Gaia Tormena (Lupi Valle d’Aosta).

Una doppia chiamata che rende orgoglioso il sodalizio piacentino “cento per cento rosa” del presidente Gian Luca Andrina, che avrà così l’occasione di ammirare e tifare due proprie atlete impegnate in quello che di fatto è il velodromo di casa nella kermesse in programma da giovedì 8 a martedì 13 ottobre che metterà in palio complessivamente 44 titoli (11 per ogni categoria, uomini e donne) contesi da ragazzi e ragazze provenienti da 25 nazioni.

Per Eleonora Camilla Gasparrini, questo Europeo ha un sapore speciale perché questo 2020 non le ha solo regalato il titolo europeo su strada a Plouay (Francia), ma anche una brutta caduta a inizio settembre al Giro delle Marche in Rosa, con una sub lussazione della spalla che metteva a forte rischio il finale di stagione.

Eleonora, però, non si è persa d’animo e da giovane campionessa ha messo tutta la sua tenacia anche nel recupero, arrivando alla chiamata azzurra a cui ha risposto presente.

“La convocazione in maglia azzurra è sempre un grandissimo onore e una bellissima soddisfazione. Questa a maggior ragione perché vengo da un periodo delicato a causa di un infortunio dopo la vittoria all’Europeo su strada che non mi ha permesso di “godermi” un po’ la maglia continentale. Non è stato facile, a livello morale è stata un po’ una mazzata, ma per fortuna è andata bene: sono riuscita a recuperare abbastanza in fretta, non sono ancora al 100%, la spalla fa ancora un po’ male ma il dolore è sopportabile. Sono stata ferma 8 giorni dopo la caduta, poi ho fatto ciclomulino per non perdere troppa forma, infine sono riuscita ad allenarmi in pista, mentre strada non ne ho fatta perché era troppo rischioso.

Ho dovuto anche rinunciare al campionato  italiano strada di sabato a Sarcedo perché non me la sentivo di essere al via in questa situazione. Riuscire a partecipare all’Europeo è una grandissima soddisfazione e questo obiettivo è stato anche di aiuto nel percorso di recupero, una motivazione e uno stimolo in più nel lavoro necessario. Sarà bellissimo correre gli Europei a Fiorenzuola sulla pista di casa della mia società; darò il meglio di me stessa e spero di far bene”.

Bresciana classe 2003 (dunque al primo anno in categoria) e originaria di Bedizzole, Silvia Bortolotti disputerà i suoi primi Europei, indossando per la prima volta la maglia azzurra in una competizione internazionale di questo livello.

Sinceramente non saprei descrivere le emozioni che ho provato appena mi è stato comunicato che avrei partecipato a questi Europei, soprattutto per la prima volta in maglia azzurra, il sogno di ogni atleta. Il 2020 è stato un anno particolare e correre su una pista all’aperto in questo periodo sarà sicuramente diverso, ma per quest’ultimo motivo mi ricorderà un po’ i campionati italiani giovanili. Inoltre, pedalare nel velodromo dove mi allenavo in estate e disputavo molte gare fa sì che sia un’esperienza ancora più speciale. Avendo compiuto il salto di categoria, questo è stato un anno di crescita dove in ogni gara ho trovato condizioni migliori e mi sento sempre più a mio agio, maturando così molta esperienza grazie anche all’intera squadra che mi è sempre stata vicino. Come sempre cercherò di dare il massimo”.

Le gare

Il programma della categoria Donne Juniores vedrà giovedì la disputa del Team Sprint, dell’Inseguimento individuale e dello Scratch, mentre venerdì sarà la volta dell’Inseguimento a squadre. Sabato 10 ottobre si assegneranno i titoli dell’Eliminazione e dello Sprint, domenica si eleggeranno le “regine” di 500 metri da fermo e Omnium, lunedì si delineeranno i podi di Corsa a punti e Keirin e infine martedì chiusura con la Madison. I tecnici azzurri hanno facoltà di scegliere le atlete da schierare fino al giorno prima di ogni singola gara.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank