Ancora punti da chiarire nel decreto, Bonaccini: “Ambiguità a cui dobbiamo dare risposte”. Ausl: “Chiediamo ai cittadini massima collaborazione”

Sono ancora numerosi i punti da chiarire all’interno del decreto varato questa notte dal governo. In particolare i cittadini stanno cercando di capire quali sono gli estremi per quanto riguarda gli spostamenti. Il sindaco Patrizia Barbieri ha annunciato che appena possibile l’amministrazione diramerà una sorta di spiegazione in merito. Anche l’Ausl lancia un appello ai cittadini.

blank

“Il nostro numero telefonico 0523.303600 è a disposizione dei cittadini per informazioni sanitarie. Chiediamo a tutti di non chiamare per chiedere chiarimenti sulle implicazioni del nuovo decreto firmato nella notte dal presidente del Consiglio“.

“Al momento non sono ancora arrivate le indicazioni operative, soprattutto quelle relative agli spostamenti dentro e fuori le zone individuate come rosse, tra cui Piacenza. Chiediamo ai cittadini la massima collaborazione. Appena si avranno chiarimenti, saranno immediatamente pubblicati. Cercate di avere pazienza”.

Stefano Bonaccini: “Urgente fare chiarezza”

Sul tema interviene anche Stefano Bonaccini:

“Ribadisco la necessità di unità nel Paese per affrontare tutti insieme l’attuale emergenza. Per questo serve piena collaborazione tra tutte le istituzioni e noi, come sempre, siamo qui per questo. Il testo del Dpcm emanato nella notte dal Governo contiene alcune ambiguità che hanno creato incertezze fra cittadini, imprese e lavoratori e il nostro compito è dare risposte“.

“Detto che la salute viene prima di ogni cosa, è necessario e urgente fare chiarezza, a partire dal tema del lavoro e della conseguente mobilità delle persone e delle merci. Il Governo ha già assunto i provvedimenti utili e necessari per favorire lo smart working ed il lavoro a distanza ove questo sia possibile, così come ci sono certamente limitazioni di giorni e orari per talune attività. Ma non c’è nel decreto, a nostro avviso, né una previsione del fermo produttivo, né un blocco dell’attività commerciale e dei servizi che impediscano la possibilità di andare a lavorare e di movimentare merci”.

“Per fare chiarezza su questi aspetti, già da questa notte siamo in contatto con i rappresentanti del Governo e i vertici della Protezione civile nazionale per dirimere le questioni più urgenti e dare certezze e risposte nelle prossime ore. Augurandoci che stavolta il confronto possa essere reale ed efficace, noi siamo impegnati a fare la nostra parte fino in fondo”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank