Area pedonale, effetto telecamere: accessi non autorizzati diminuiti del 39%

Piacenza 24 WhatsApp

I dati registrati dalla Polizia Locale, mettendo a confronto la media della settimana precedente all’attivazione delle telecamere – con il transito di 295 mezzi in infrazione – e quella successiva all’accensione, con il rilevamento di 260 veicoli non autorizzati, ha evidenziato un primo calo immediato del 12% dei passaggi non consentiti. Nella settimana dal 17 al 23 aprile, i mezzi in infrazione sono scesi a 162, mentre in quella seguente, dal 24 al 30 aprile, si sono registrati 117 veicoli in transito non autorizzato. In media, queste ultime due settimane evidenziano un calo del 39% rispetto alle infrazioni delle prime due.

Ciò nonostante, si sta valutando una proroga di qualche settimana del regime di pre-esercizio – senza l’erogazione di multe – per i varchi di controllo elettronico dell’Area pedonale urbana, così come richiesto anche dalle categorie commerciali e artigianali, per perfezionare il più possibile il meccanismo e prevenire il rischio di sanzioni comminate erroneamente. Alla luce del positivo risultato già ottenuto e sulla base di ulteriori approfondimenti, l’ipotesi della proroga sarà presa in esame alla volta di mercoledì 10 maggio, sempre con l’intento di consolidare ulteriormente la conoscenza delle nuove regole di accesso, favorire la più ampia e capillare diffusione delle informazioni (anche attraverso la prossima distribuzione di volantini negli esercizi pubblici del centro situati nella zona in questione) e dare un assetto definitivo ad alcuni aspetti tecnici.

“Maggiore consapevolezza dei cittadini”

“L’attivazione delle telecamere dal 17 aprile, in modalità di monitoraggio ma senza effetti sanzionatori – sottolineano gli assessori Simone Fornasari e Matteo Bongiorni – è funzionale proprio alla verifica dei passaggi che quotidianamente vengono rilevati, non solo in termini numerici (peraltro in costante diminuzione nel corso delle settimane), ma anche con riferimento alla tipologia di utenza che ha necessità di transitare nelle vie e piazze rientranti nell’Apu: residenti, titolari di attività commerciali e di ristorazione e categorie aventi specifiche necessità, dai corrieri che devono effettuare consegne, sino alle quotidiane operazioni di carico e scarico merci per i negozi”.

“I dati – rimarcano gli assessori Bongiorni e Fornasari – mettono in evidenza il senso di responsabilità conseguente a una maggiore consapevolezza dei cittadini, ma ci impongono un ringraziamento, in particolare, alle associazioni di categoria con cui stiamo portando avanti, passo dopo passo, un dialogo costruttivo e prezioso anche su questo tema, così come agli organi di informazione che hanno un ruolo fondamentale nell’aiutare il Comune a veicolare tutte le indicazioni utili alla collettività. A breve – anticipano gli assessori – sarà pubblicata la nuova ordinanza che aggiorna e disciplina gli accessi all’Apu, ma un’eventuale proroga del periodo di pre-esercizio è legata proprio al fatto che questo provvedimento non nasce con intento repressivo, bensì per tutelare, rendere più fruibile e valorizzare la bellezza del centro storico, conciliando questo obiettivo strategico con le legittime esigenze di chi, nell’area pedonale, vive e lavora ogni giorno”.

Domande e dubbi

Sul sito www.comune.piacenza.it sono pubblicate, con evidenza in home page, anche le domande frequenti che raccolgono, in modo sintetico e in costante aggiornamento, le risposte ai dubbi e ai quesiti che riguardano l’Area pedonale urbana, con accesso diretto al link https://www.comune.piacenza.it/argomenti/zone-pedonali .

“Siamo consapevoli – concludono Fornasari e Bongiorni – che in queste settimane può rivelarsi difficile ricevere chiarimenti immediati, telefonicamente o via mail, dall’ufficio che gestisce i permessi per l’accesso temporaneo o permanente all’Apu e alla stessa Ztl. Una criticità legata all’ovvio picco di richieste di informazioni che gli operatori stanno ricevendo, cui anche grazie al nuovo sistema informatico entrato in funzione alla fine di aprile contiamo di poter dare risposte concrete a breve, rendendo sempre più semplici e veloci tutti gli iter amministrativi per l’utenza”.  

Radio Sound
blank blank