Aree verdi, Rifondazione: “Ingiustificate le scuse del sindaco Barbieri”

“Inadeguate, le scuse avallate dalla sindaca Barbieri riguardanti l’incuria delle aree verdi cittadine sono semplicemente inadeguate”. Inizia così la nota di Rifondazione Comunista.

“Leggiamo le sue dichiarazioni in cui ammette che da giorni la Giunta starebbe indagando sulle responsabilità dei ritardi. Che sarebbero già in moto squadre d’eme4genza per risolvere le situazioni più critiche. Ma queste parole non bastano affatto”.

“Vogliamo far notare alla sindaca che, la manutenzione del verde, è un’attività ordinaria. Il Comune avrebbe dovuto prevedere da mesi al taglio dell’erba, senza aspettare che i cittadini si lamentassero dello stato di abbandono in cui sono lasciate tale aree. Sentir parlare di accertamenti di responsabilità, poi, è ancor più ridicolo perché le responsabilità sono palesi a tutti.

Se ‘l’amministrazione ha sempre inteso porre grande attenzione ai temi del verde e dell’ambiente”, come dice la Barbieri stessa, perché ha ignorato il problema della gestione delle aree verdi fino a farle collassare? Forse era troppo impegnata a soddisfare i desideri dei palazzinari con grandi colate di cemento..? O, al meglio, è solo incapace di gestire questa città..?
Queste domande le poniamo alla sindaca Barbieri sperando di ottenere una risposta seria questa volta, scaricare le proprie responsabilità è solo un atto vile e indegno del ruolo da lei ricoperto.