Assigeco Piacenza da favola, Sabatini scatenato: la capolista Cantù si arrende 84-71

assigeco piacenza

Serata di gloria e felicità per l’Assigeco Piacenza, straordinaria nell’aggiornare un’altra pagina della propria storia con un più che meritato successo nell’inedita sfida a un club gonfio di storia e tradizione.

blank

I biancorossoblu impongono il primo stop stagionale a Cantù incidendo nelle difficoltà di lettura del copione da parte dei giocatori di Marco Sodini, meno vigorosi del necessario, costretti a una gara di affannosa rincorsa per via del blocco degli schemi di gioco contro l’intensità dell’Assigeco. Ottima nel tenere sul “pick&roll” e reattiva nella transizione difensiva.

La cronaca del match

I lodigiani approcciano alla grande la contesa seguendo la serata super stellare di Sabatini, fenomenale nel far saltare i meccanismi avversari alternando tiro da fuori a ficcanti penetrazioni. DeVoe e Cesana, cresciuto nel vivaio canturino, tagliano a fette il parquet trasformando in punti l’efficacia della difesa. 17-11 al 6’ del primo, 40-25 al 9’ del secondo periodo.

Il quintetto gira al massimo, Guariglia si fa spazio sotto (3/4, 5 rimbalzi), ma anche la panca diventa fondamentale. Le giocate di Querci, i tiri da tre di Carr, la duttilità di Galmarini. La S.Bernardo Cantù perde il filo del gioco di squadra e segue sentieri individuali per il canestro. Passati i brividi per l’infortunio occorso a Stefanelli – il giocatore esce dall’ospedale con gli accertamenti negativi dopo un colpo – i biancorossoblù ricominciano a giocare.

Johnson reagisce, ma l’Assigeco c’è

Cantù cambia registro solo quando Johnson (10/18 da due, 1/4 da tre) comincia dare segnali di risveglio dopo il torpore del primo tempo alimentando la rimonta (56-52 al 29’). Il canestro di Devoe in prossimità della terza sirena e l’11-5 nei primi 2’ del quarto periodo (69-57) sono gli squilli dell’Assigeco che riprende l’inerzia.

Sabatini continua lo show della prima parte. Galmarini è graffiante. DeVoe chirurgico. Con il gioco da tre a due giri di lancette dalla sirena (78-63) l’Assigeco fa calare il sipario.

Assigeco Piacenza – S.Bernardo-Cinelandia Park Cantù 84-71

(20-17, 20-12, 18-23, 26-19)

Assigeco Piacenza: Gherardo Sabatini 29, Gabe Devoe 15, Luca Cesana 13, Phil Carr 8, Tommaso Guariglia 6, Lorenzo Galmarini 6, Lorenzo Querci 3, Davide Pascolo 2, Nemanja Gajic 2, Matteo Gherardini 0, Lorenzo Deri 0

Cantù: Robert Johnson 27, Trevon Allen 12, Matteo Da ros 12, Marco Cusin 6, Luigi Sergio 5, Jordan Bayehe 4, Francesco Stefanelli 3, Stefan Nikolic 2, Lorenzo Bucarelli 0, Ilia Boev 0

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank