Due bar depredati in una notte, l’autore dei furti incastrato da un’impronta digitale e dalle telecamere

Piacenza 24 WhatsApp

Nel corso degli ultimi mesi si è verificata una recrudescenza dei furti notturni ai danni di esercizi commerciali cittadini, anche attraverso le cosiddette “spaccate”. Lo rileva la questura di Piacenza che in tal senso è riuscita a risalire all’autore di alcuni di questi colpi.

In particolare, nella notte del 4 ottobre si erano verificati due furti all’interno di bar situati in via Calzolai ed in via Morigi, con danni per diverse migliaia di euro.

Le indagini sono state svolte attraverso l’analisi dei filmati di videosorveglianza da parte della Squadra Mobile, mentre i sopralluoghi della Polizia Scientifica hanno permesso di rilevare un’impronta utile sulla scena del crimine. Mediante comparazione dattiloscopica gli investigatori hanno scoperto che questa impronta apparteneva a un pregiudicato italiano sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali per vecchie condanne in materia di reati contro il patrimonio.

La comparazione dei filmati registrati nei due furti dimostravano che l’autore era lo stesso, alla luce del particolare abbigliamento indossato.

Il soggetto veniva quindi deferito all’A.G. per i furti aggravati ai danni dei due esercizi commerciali, ed una successiva perquisizione eseguita dalla Squadra Mobile ha permesso il sequestro di abiti assolutamente compatibili con quelli utilizzati dal ladro durante i colpi.

Alla luce degli elementi raccolti, al soggetto è stato revocato il beneficio dell’affidamento in prova, con ripristino della carcerazione.

Sono tuttora in corso le indagini della Squadra Mobile per verificare il coinvolgimento dell’uomo in altri furti.

Radio Sound
blank blank