Autunno culturale della Banca di Piacenza, l’Ecce Homo si mostra a palazzo Galli con un ricco programma di eventi – AUDIO e INFO

Autunno culturale della Banca di Piacenza, l’Ecce Homo si mostra a palazzo Galli con un ricco programma di eventi che, nonostante le restrizioni anti-covid, verranno eventualmente garantiti e trasmessi online.

Radio Sound blank blank blank blank

Un grande evento è in programma nella nostra città a Palazzo Galli promosso dalla Banca di Piacenza e dal Collegio/Opera Pia Alberoni. Nel Salone dei depositanti – da domenica 29 novembre a martedì 8 dicembre, festa dell’Immacolata – Ostensione dell’Ecce Homo, capolavoro di Antonello da Messina (orario di visita, 10-19). E’ la prima volta che la piccola e preziosa tavoletta raffigurante Cristo legato alla colonna dai soldati romani (1475) può essere ammirato, a Piacenza, al di fuori del Collegio.

“Questo evento, insieme all’esposizione del Klimt organizzata dalla Galleria Ricci Oddi, rilancerà culturalmente Piacenza. Non è una semplice mostra, perché sono due opere che sono alla base del patrimonio culturale piacentino; in questo modo potranno essere fruite dai cittadini e non solo: questo evento, infatti, avrà anche una valenza turistica. A corredo abbiamo allestito anche un ricco programma di iniziative per sottolineare l’importanza di questa doppia esposizione. Un’iniziativa che aiuterà Piacenza a crescere anche sotto il profilo culturale e turistico, dunque”. Lo spiega Corrado Sforza Fogliani, presidente del comitato esecutivo della Banca di Piacenza.

“Un’occasione che noi abbiamo cercato di cogliere per avvicinare i cittadini alle risorse culturali della nostra città. Beni che vorremmo far conoscere e apprezzare sempre di più. Per motivi legati al restyling dei locali abbiamo deciso di spostare l’opera all’interno della Banca di Piacenza per motivi di sicurezza: ci siamo resi conto che poteva essere un’opportunità di mostrare l’opera ai cittadini”. Queste le parole di Giorgio Braghieri, presidente dell’Opera Pia Alberoni.

blank

L’inaugurazione

L’inaugurazione si terrà alle 16,30 di sabato 28 novembre, un giorno culturalmente da ricordare. Alle 10, infatti, vi sarà il taglio del nastro per l’esposizione del Klimt organizzata dalla Galleria Ricci Oddi). Parlerà il prof. Giovanni Carlo Federico Villa, storico dell’arte e grande esperto del principale pittore siciliano del ‘400 di cui ha curato la mostra tenutasi di recente a Palazzo Reale di Milano.

Il giorno precedente – venerdì 27 – sempre a Palazzo Galli (ore 18, in Sala Fioruzzi), inaugurazione della mostra dedicata alle 33 opere di Francesco Ghittoni, recentemente acquistate dalla Banca, con l’intervento di Vittorio Sgarbi.

Un ricco programma di eventi collaterali

L’Autunno culturale della Banca di Piacenza prevede un complesso di 20 manifestazioni collaterali. Tra questi l’apertura della Salita al Pordenone, un concerto in Santa Maria di Campagna, un reading teatrale, la presentazione di un libro sull’Ecce Homo, l’apertura a San Lazzaro della Sala degli Arazzi e della collezione dell’Alberoni; ma anche la Salita alla terrazza panoramica della Banca e due concorsi, uno di pittura e uno fotografico.

blank

Eventi che dunque faranno da corona all’evento Ecce Homo che, insieme all’inaugurazione del Klimt, rilancerà Piacenza in una serie di manifestazioni che non ha precedenti. Gli incontri – tutti a ingresso libero con prenotazione obbligatoria – si svolgeranno nell’osservanza della normativa sull’emergenza sanitaria. Le istruzioni relative saranno presenti sul sito della Banca (www.bancadipiacenza.it), dove si potrà apprendere se le manifestazioni si svolgeranno in presenza oppure no.

Media partners, il settimanale diocesano “il Nuovo Giornale” e Radio Sound.

L’evento non beneficia di contributi pubblici né della comunità.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank