Busa Foodlab non voltarti indietro: batti l’Enercom e continua a volare

blank
busa foodlab

Il 3-0 di Bedizzole, con la quale il Busa Foodlab ha archiviato la giornata precedente ha visto l’esordio nello starting six di Martina Antola.

blank

La giovanissima banda genovese, classe 2003, è al secondo anno in maglia Busa Foodlab ma mai prima d’ora era scesa in campo da inizio partita.

«Ero un pochino emozionata ma consapevole che dovevo cercare di dare il meglio di me. Sono entrata in campo sicura anche grazie all’aiuto delle mie compagne che mi hanno caricato e supportato al meglio. Sapevo che dovevo tenermi pronta perché il nostro capitano Chiara Scarabelli non era in ottime condizioni ma la certezza l’ho avuta pochi giorni prima della partita».

Antola ha offerto un grande contributo in seconda linea mettendo a terra anche qualche pallone. «Mi sembra di aver affrontato bene la gara anche se potevo fare qualcosa in più davanti. Sono comunque uscita dal campo soddisfatta e felice per la nostra vittoria».

Una vittoria che ha consentito al Busa di mantenere la testa della classifica con una sola lunghezza su Cusano Milanino e due punti su Rubiera. Sabato alle 18:30 a Gossolengo la squadra di coach Sassi è attesa da un appuntamento decisamente probante con l’Enercom Fimi. Allo stato attuale, le cremasche ancorate all’ottavo posto con dieci punti conquistati.

Un solo precedente tra le due formazioni. I due sestetti si sono incrociati sottorete nella finalissima del Memorial Polloni nell’ambito del Torneo Taverna lo scorso settembre. Al PalaBertoni di Crema la sfida si chiuse con il punteggio di 3-2 per il Busa Foodlab al termine di cinque set decisamente combattuti. Soltanto un’amichevole ma che aveva mostrato la grande determinazione delle ragazze allenate da coach Matteo Moschetti.

Nelle fila dell’Enercom figura, tra le tanti giovani promettenti, figura anche Sofia Cornelli fino alla passata stagione protagonista con la maglia di Gossolengo prima in serie C e poi in B2. «La partita che ci aspetta contro Crema non sarà facilissima – conclude Antola – È una squadra giovane composta da giocatrici che sono cresciute insieme già da qualche tempo. Noi, come sempre, dovremo entrare in campo con la voglia di vincere e dare il meglio di noi stesse».

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank