Viaggiano su un’auto sottoposta a fermo, a bordo cacciaviti da scasso e droga: due uomini nei guai

I carabinieri della Stazione di Borgonovo Val Tidone (PC) hanno denunciato un operaio con precedenti penali per reati contro il patrimonio, di 41 anni, per porto di armi o oggetti atti ad offendere e violazione di sigilli.

blank

Il 21 settembre 2021 intorno alle ore 19:30, la pattuglia di Borgonovo Val Tidone, in normale servizio di controllo del territorio, lungo la SP 412, ha fermato l’operaio 41enne, alla guida della propria vettura ed è stato trovato in possesso di due grossi cacciaviti occultati nell’abitacolo del veicolo.

Lo stesso, poi, era alla guida dell’auto che era sottoposta a fermo amministrativo ed affidata allo stesso. Insieme a lui, vi era un disoccupato di 44 anni, di origini straniere, con precedenti penali, che è stato trovato in possesso di pochi grammi di hashish occultati all’interno del portafoglio e per questo segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

La droga è stata sequestrata, così come i due grossi cacciaviti. L’auto di proprietà dell’operaio 41enne è stata sottoposta a sequestro ai fini della successiva confisca.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank