Controllo caldaie, il sindacato di polizia locale: “Da Barbieri attacchi gratuiti, non è compito nostro”

Sul tema del controllo delle caldaie interviene il Diccap Sulpl e Csa, sindacati della polizia locale. “L’ultima uscita del sindaco Barbieri non è stato un semplice scivolone, ma una vera e propria caduta”.

I sindacati parlano di “un attacco gratuito ed immotivato verso l’attuale Comandante, scelto tra l’altro dall’attuale Amministrazione di centro-destra”. E spiegano la propria posizione: “L’effettuazione dei controlli richiesti non è di competenza della Polizia Locale. Ma deve essere effettuato dal personale di Arpa, che è già munito tra l’altro di idonea strumentazione”.

Il Diccap Sulpl e Csa si tolgono anche qualche sassolino dalla scarpa. “Ultima dimostrazione da parte del sindaco è stata la sua plateale assenza alla Festa di San Sebastiano. Probabilmente è stato l’unico Sindaco in Italia a non prendervi parte”.

“Il polverone sollevato dal primo cittadino sembra essere stato costruito ad arte. Per usare la Polizia Locale e il suo comandante come capro espiatorio. Per distogliere l’attenzione da quelli che sono i problemi reali della città e dei Lavoratori. Problemi a cui evidentemente i politici non sono capaci di far fronte”.

“Ringraziamo il consigliere Cugini per il suo puntuale intervento. Precisiamo che non è campata in aria l’ipotesi da lui ventila dell’arrivo di qualche contestazione proprio all’amministrazione. I tempi potrebbero essere maturi per un nuovo stato di agitazione in grande stile”.