Conad Alsenese, semaforo rosso alla partenza: sorride il Parella Torino (1-3)

conad alsenese

Debutto amaro per le gialloblù della Conad Alsenese, che brillano solamente nella terza frazione e cedono l’intera posta in palio alle piemontesi

blank

Semaforo rosso all’esordio per la Conad Alsenese, che inizia il cammino stagionale in B1 femminile subendo una sconfitta casalinga in quattro set contro il Parella Torino. Esordio amaro, dunque, per le gialloblù piacentine allenate da Marco Scaltriti e Giacomo Rigoni, che non sono riuscite a conquistare punti nel primo impegno nel mini-girone A1 del raggruppamento A. Contro un  avversario che ha tenuto fede alle velleità della vigilia, spingendo forte in battuta (13 ace seppur a fronte di 14 errori contro le 6 battute vincenti locali) e raccogliendo molto a muro (15 block contro i 9 delle padrone di casa), Alseno è riuscita a brillare solamente nella terza frazione, vinta 25-20, mentre la seconda era finita nella cascina delle piemontesi con un netto 14-25. Nei parziali agli estremi, partenze in salita per la Conad, come testimoniano i punteggi intermedi (6-16 e 8-16), salvo poi discreti spunti che però non sono bastati per compiere clamorose rimonte.

Nella metà campo piacentina, non sono bastati gli ingressi dalla panchina (Mandò in banda e Guaschino al centro) per ribaltare le sorti dell’incontro; unica giocatrice in doppia cifra e top scorer del match, l’opposta Chiara Tonini, autrice di 18 punti.

Il commento post-gara di Melania Lancini, palleggiatrice e capitano della Conad Alsenese 

“Siamo partite un po’ contratte, subendo un po’ il gioco delle nostre avversarie all’inizio del primo set e faticando poi a sbloccarci. Strada facendo, abbiamo recuperato un po’ di punti, ma il break iniziale si è fatto sentire e così Parella si è aggiudicato il parziale. Nella seconda frazione il copione è stato lo stesso senza che riuscissimo a imporre la nostra pallavolo. Vincendo il terzo set abbiamo sperato di ribaltare la situazione, ma alla lunga le nostre difficoltà si sono fatte sentire. Nella partita ci sono state anche alcune note positive , ma dobbiamo lavorare in palestra e sistemare i punti dolenti, cercando di far meglio sabato prossimo”. Nell’occasione, la Conad Alsenese andrà a far visita al Lilliput Settimo Torinese.

La cronaca del match

Torino parte subito forte trascinata da Ditommaso (4 ace, un attacco e un muro) e vola sul 2-11. La panchina alsenese chiama time out, con Mandò che avvicenda Tosi in posto quattro per provare a spezzare il filotto di punti ospite. Con caparbietà, la Conad risale la corrente fino al -5 (13-18), ma sbatte contro la centrale Farina (muro e primo tempo): 13-21. Le gialloblù non demordono e con un parziale di 8-3 ci credono salvo poi alzare bandiera bianca sul 21-24, complice un muro di Ottino su Tonini.

Dopo il cambio di campo, la squadra di Scaltriti e Rigoni riparte nuovamente ad handicap (2-9); questa volta, la staffetta in posto quattro reinserisce Tosi e fa accomodare in panchina Gabrielli. Il turno in battuta di Ottino lancia in orbita il Parella (7-18), che poi vola verso il 14-25 e il 2-0 a proprio favore.

Messa alle corde, la Conad Alsenese (ora con Guaschino al centro al posto di D’Adamo e con Tosi in posto quattro con Mandò) trova la forza per reagire: è la stessa Tosi a far esultare la compagine di casa con la schiacciata vincente del 14-10. Torino ci prova a più riprese, ma le piacentine respingono ogni assalto e con merito – spinte dai due attacchi finali di Mandò – firmano il 25-20 che riapre l’incontro.

Le speranze di intravedere all’orizzonte il tiebreak, però, durano ben poco: l’avvio di quarto set fa rivedere i fantasmi alla Conad, che scivola subito sotto di 8 lunghezze (2-10).  Ciò nonostante, Alseno non è già sotto la doccia e lo fa capire arrivando fino al -2 (16-18). Il muro di Micheletto e l’ace di Farina, però, ridanno serenità al Parella, che poi chiude 20-25 e conquista i tre punti in palio.

CONAD ALSENESE-PARELLA TORINO 1-3

(21-25, 14-25, 25-20, 20-25)

CONAD ALSENESE:  Gabrielli 1, Fava 7, Tonini 18, Tosi 7, D’Adamo 2, Lancini M. 7, Pastrenge (L), Mandò 7, Guaschino 5, Martino. N.e.: Bruno (L), Longinotti, Boselli, Malvicini. All.: Scaltriti-Rigoni

PARELLA TORINO: Ottino 17, Micheletto 5, Ditommaso 17, Zapryanova 13, Farina 14, Muscetti, Sandrone (L), Nicchio. N.e.: Forte (L), Tapalaga, Deambrogio, Manavella, Maiolo. All.: Barisciani

NOTE: Durata set  26’, 22’, 23’, 24’ per un totale di 1 ora 35 minuti

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank