Sorpreso a rubare, aggredisce dipendente e titolare: rapina in gioielleria

Follia in strada, Blocca un giovane per strada, Ricettazione

Sorpreso a rubare, aggredisce dipendente e titolare. Rapina in una gioielleria di Castel San Giovanni. I fatti sono accaduti nel tardo pomeriggio di venerdì scorso. Un uomo è entrato nella boutique e ha chiesto alla commessa di visionare alcuni gioielli. La donna si è così allontanata per andare a recuperare la merce in magazzino. Mentre raccoglieva gli esemplari richiesti dal cliente, l’occhio della negoziante è caduto sullo schermo collegato alle telecamere di sorveglianza interne. Ha notato così l’individuo rovistare tra i cassetti del bancone. A quel punto ha affrontato l’uomo intimandogli di rimettere a posto i gioielli appena trafugati.

Il malvivente, a quel punto, ha aggredito la donna urlandole di aprire la cassaforte. Il titolare del negozio, in quel momento in un’altra stanza, sentendo le grida è corso in difesa della dipendente. Ne è nata una colluttazione.

Durante la zuffa il rapinatore ha tentato di aprire la porta per fuggire. Porta chiusa a distanza, come accade spesso nelle gioiellerie. Il titolare, saggiamente, ha deciso così di azionare l’apriporta per evitare che il bandito si agitasse ancora di più diventando violento. A quel punto l’individuo è fuggito. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che ora hanno avviato le indagini del caso. Ancora da quantificare il bottino.