Ex consorzio agrario, ApP: “Rivedere le quote destinate al commerciale”. Tutti d’accordo ma il sindaco avverte: “Partita non semplice”

blank
Piacenza 24 WhatsApp

In consiglio comunale si parla dell’ex consorzio agrario di Terrepadane, area di circa 130 mila metri quadrati che secondo un accordo di programma del 2016 sarà riqualificata. Una riqualificazione che prevede 19.500 metri quadrati da dedicare al settore commerciale, 9 mila metri quadrati da destinare a residenziale. Ieri però Alternativa Per Piacenza ha avanzato una mozione con cui si chiede di rivedere queste percentuali.

L’intervento del sindaco

Tutti d’accordo con Alternativa per Piacenza anche se il sindaco Katia Tarasconi ha tenuto a specificare che non sarà così semplice modificare il programma.

“È una partita molto complicata, perché ovviamente la demolizione, la bonifica, la riqualificazione di quella zona non avviene per grazia ricevuta, ma avviene perché qualcuno fa un investimento. È vero che dal 2015 ad oggi sono cambiate tante cose, ce n’è una però che non è cambiata, che è la sostenibilità economica, quella deve esserci per forza e anche il parcheggio, rientra all’interno di una progettualità molto ampia, perché anche quell’intervento, anche quell’investimento che ovviamente viene fatto dal consorzio, ovviamente alle spalle deve avere una sorta di concambio rispetto a quello che poi loro potranno fare una volta che troveranno degli investitori.

“La partita è molto complessa perché credo che sia opinione di tutti, il tema del commerciale, tutti abbiamo detto che sarebbe bello poterne vedere un po’ meno, siamo tutti d’accordo su questo, se avessimo la bacchetta magica direi vero, ma non l’abbiamo la bacchetta magica, quindi il fatto di riuscire ad arrivare ad avere la realizzazione del tutta una serie di altri sviluppi. Credo che la cosa migliore all’interno della mozione e la richiesta di una commissione in cui ci potremo anche confrontare con Terrepadane per provare a capire se e come c’è modo di riallineare quella che era una convenzione che è stata firmata da due giunte di colore politico diverso, attenzione, perché poi alla fine la matematica non è un’opinione, nella matematica i conti devono tornare”

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank