AJ Fano – Piacenza, il punto sugli avversari dei biancorossi con Federico Principi – AUDIO

Fano - Piacenza, Piacenza calcio, Fano

Il telecronista di Eleven Sports ci presenta l’Alma Juventus Fano, prossimo avversario del Piacenza calcio.
Fano – Piacenza, alle 15:00 di domenica, è in diretta su RADIO SOUND

Una è andata, due sono all’orizzonte. Dopo le doppietta di vittorie tra Coppa Italia e campionato, per il Piacenza è arrivato il momento di accelerare e completare il progetto di 9 punti in tre partite. Durante il weekend, complice la sconfitta del Padova, il distacco con la vetta si è ridotto da 9 a 7 punti. Altri due successi porterebbero i biancorossi al giro di boa con una posizione più consona dell’ottavo posto.

Il prossimo avversario di questa rincorsa, come sottolineato sopra, si chiama Alma Juventus Fano. I marchigiani occupano l’ultimo posto in classifica e vengono da 5 sconfitte consecutive.
Il dato sulla seconda peggiore difesa (23 reti subite), si somma a quello sul secondo peggior attacco: l’Alma ha segnato 9 reti totali e non va in gol al “Mancini” dall’8 settembre. La casella delle vittorie casalinghe è ancora vuota, mentre quella delle vittorie totali dice solamente 2.

Questa sfilza di numeri è eloquente, ma analizza solo in maniera sommaria la formazione marchigiana che è tra le migliori per proposta di gioco. Per conoscerla meglio siamo tornati da Federico Principi, giornalista per UltimoUomo e telecronista per ElevenSports.

“Quest’anno il Fano è partito con tutti gli alibi del caso: la stagione è iniziata molto tardi e la rosa è stata completata solo dopo Ferragosto. L’Alma è una squadra estremamente giovane (il più anziano è un classe 1991) che dà fiducia per il prosieguo della stagione, e che viene giustificata per la propria linea verde. Per questo motivo i risultati deficitari non vengono accolti con la pesantezza che circondava lo scorso anno”.

Le idee calcistiche di mister Fontana prevedono sempre l’utilizzo della palla

“Gaetano Fontana ha questo tipo di impostazione da parecchio tempo, e quest’anno più che mai vista la presenza di calciatori rapidi e molto disposti al calcio propositivo. La posizione in classifica non rispecchia la reale proposta del Fano, che è sempre alla ricerca dell’imbucata e adotta un atteggiamento difensivo molto aggressivo”.

Considerata la posizione in classifica con le oggettive difficoltà, ci dobbiamo aspettare un mercato importante?

“Al momento, il Fano ha fiducia in questo gruppo. Dopo tante annate composte da giocatori esperti e difese chiuse, la società ha capito che non basta l’esperienza per fare un campionato all’altezza degli obiettivi. Il team marchigiano, per centrare la salvezza, ha visto delle potenzialità in questo gruppo giovane allenato da Fontana”.

Quali sono i principali pericoli del Fano?

“Uno dei giocatori più importanti è Andrea De Vito, ma si è fatto male contro l’Arzignano e starà fuori per altre due settimane. Il giocatore più forte è Enrico Baldini, che gioca esterno sinistro alto nel 4-3-3. Le responsabilità saranno tutte sue, essendo veloce e tecnico.
Molto interessante è anche il portiere: Aniello Viscovo. Gioca estremamente spavaldo nelle uscite, aiutando tanto la linea difensiva. Se trova il giusto equilibrio psicologico può fare una carriera importante almeno in serie B, sopratutto perché parliamo di un classe ’99”.

L’intervista completa a Federico Principi in vista di Fano – Piacenza calcio