Coronavirus, verso la fine dello stato d’emergenza: dalle mascherine al green pass, ecco cosa cambia

Piacenza 24 WhatsApp

Come noto, lo scorso 24 marzo il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, a seguito della cessazione dello stato di emergenza.

Il citato provvedimento stabilisce:

  1. obbligo di mascherine: viene reiterato fino al 30 aprile l’obbligo di mascherine ffp2 negli ambienti al chiuso, quali i mezzi di trasporto e i luoghi dove si tengono spettacoli aperti al pubblico. Nei luoghi di lavoro sarà invece sufficiente indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie;
  2. fine del sistema delle zone colorate per le Regioni;
  3. capienze impianti sportivi: ritorno al 100% all’aperto e al chiuso dal 1° aprile;
  4. protocolli e linee guida: verranno adottati eventuali protocolli e linee guida con ordinanza del Ministro della salute;

Il prossimo 31 marzo inoltre cesserà lo stato di emergenza Covid-19.

Il percorso per il graduale ritorno all’ordinario prevede:

  • fine del sistema delle zone colorate per le Regioni;
  • graduale superamento del green pass;
  • eliminazione delle quarantene precauzionali;

Per quanto riguarda l’accesso al luogo di lavoro dall’entrata in vigore del Decreto sarà possibile per tutti, compresi gli over 50, accedere ai luoghi di lavoro con il Green Pass Base.

Fino al 31 dicembre 2022, resta l’obbligo vaccinale con la sospensione dal lavoro per gli esercenti le professioni sanitarie e i lavoratori negli ospedali e nelle RSA; fino alla stessa data rimane il green pass per visitatori in RSA, hospice e reparti di degenza degli ospedali

Ulteriori informazioni sono reperibili sui siti

          Il Prefetto invita a mantenere comunque alto il livello di attenzione e a rispettare le misure precauzionali che resteranno vigenti.

GLI ULTIMI CONTROLLI

Nella settimana dal 21 al 27 marzo 2022 le Forze di Polizia statali e locali hanno effettuato, nell’ambito delle attività generali di prevenzione e controllo del territorio, n. 293 servizi con l’impiego di n. 613 uomini.

Nello stesso arco temporale, sono state controllate a cura delle Forze di Polizia e delle Polizie locali e delle Unioni dei Comuni n. 2607 persone e n. 351 attività o esercizi commerciali.

A seguito dei citati controlli sono state sanzionate 4 persone per mancanza del green pass laddove previsto.

Radio Sound
blank blank