Ciclo culturale di Forza Italia, appuntamento con Gianfranco Stella

Forza Italia a Piacenza è consapevole che la forza autentica di un’azione politica seria e costruttiva si basa fortemente sulle idee, sui valori, sui princìpi. Ma anche su certezze provenienti dalla lezione della Storia, passata e recente (perchè “chi sbaglia storia sbaglia politica…”), sulla conoscenza piena delle realtà socio-culturali, sta portando avanti una serie di eventi di carattere culturale su diversi scenari.

L’evento

In questo contesto avrà luogo, il 15 marzo, il quarto evento del programma. La presentazione, a Fiorenzuola d’Arda del corposo e documentatissimo saggio di Gianfranco Stella “Compagno Mitra”. Saggio che raccoglie le testimonianze più vive di quella che è stata la componente più patologica dell’antifascismo. Quella dei partigiani comunisti, una componente che probabilmente non merita nemmeno di essere annoverata quale antifascismo vero. Ben poco aveva nel dna – a differenza di altre onorevoli componenti della Resistenza – di autentiche spinte antitiranniche. Ma anzi solo era spinta – senza scrupoli e a costo di macchiarsi di crimini e delitti – dall’ideologia più fredda. Quella stessa ideologia che, frutto avariato del Novecento, ha inscenato tutti i totalitarismi di ogni colore. Un volume che si basa sulla concreta e anche cruda priorità di un’analisi priva di ogni servitù retorica così come di ogni reticenza.

Gianfranco Stella

Gianfranco Stella, con coraggio e obiettività, scrive e documenta. In questo libro e in altri, già presentati con successo in diverse città d’Italia. Specie di quell’Emilia-Romagna così martoriata dalle nefandezze di tale guerra ideologica. Egli ha dovuto affrontare i tribunali italiani a seguito di denunce dalle quali è stato tuttavia assolto. In quanto di tanto in tanto…”c’è un giudice a Berlino”, gli hanno riconosciuto il merito dell’obiettività scientifica. E in un’epoca in cui anche i libri di scuola raccontano spesso una Storia “ad usum Delphini”, con omissioni gravi e vistose storpiature, la fredda verità di Stella colpisce e convince. Anzi aiuta a prender posizione affrancandosi dalla retorica più servile: questo, perchè “la verità è l’unica carità concessa alla storia”!