Forza Italia a congresso, Marcello Minari è il nuovo coordinatore provinciale: “Un centrodestra unito, per vincere” – AUDIO

Piacenza 24 WhatsApp

Marcello Minari è il nuovo coordinatore provinciale di Forza Italia. Questa mattina, presso l’Euro Hotel in via Colombo si è tenuto il Congresso Provinciale di Forza Italia, al termine del quale gli iscritti hanno eletto il nuovo Coordinatore Provinciale. Una figura che rimarrà in carica per i prossimi tre anni. Nominati anche i componenti elettivi del coordinamento. A presiedere il congresso è stato l’onorevole Maurizio Casasco, presidente della Federazione Medici Sportivi Italiani ed ex presidente nazionale di Confapi.

Il momento attuale, non solo a livello locale, è complesso per Forza Italia, gli iscritti hanno espresso la propria soddisfazione per questo congresso che ritenevano necessario. E ora l’obiettivo è incrementare i numeri.

Il nostro partito, anche a livello provinciale, viene da qualche anno di difficoltà, l’obiettivo adesso è quello di fare squadra, iscritti e amministratori del territorio, per allargare il campo e andare a intercettare chi oggi non si riconosce in altre forze politiche”.

blank

In vista le elezioni comunali e le Europee, vi state preparando?

Sono già iniziati gli incontri coi nostri alleati storici. Penso che sia abbastanza chiaro il messaggio arrivato anche dalle realtà piacentine l’anno scorso. Il centrodestra, se resta unito, vince, sia a livello nazionale che a livello locale. Forza Italia è una forza politica leale nei confronti dei suoi alleati, ci dovrà essere un confronto molto onesto e schietto su quelli che sono i ruoli dei vari partiti nei vari comuni, con l’obiettivo di andare uniti e portare a casa il risultato migliore per tutti”.

blank

Cosa rappresenta il fatto di non avere più Silvio Berlusconi?

Il presidente Berlusconi ha sempre rappresentato l’anima di Forza Italia. Da molti la sua scomparsa è stata vista come un punto che avrebbe potuto portare allo scioglimento del nostro partito. Forse qualcuno ha anche auspicato che questo succedesse. Invece devo dire che questo non sta succedendo, anzi. Anche a livello locale si guarda a Forza Italia con un interesse diverso, non dico superiore, ma sicuramente oggi Forza Italia è una forza politica in cui per ovvi motivi è possibile un maggiore coinvolgimento a partire dal basso. Si ritorna ai congressi per determinazione dei coordinatori provinciali e questo è sicuramente importante per dare nuova linfa al nostro movimento politico. Ovviamente sempre nel solco tracciato da Silvio Berlusconi che fino all’ultimo è rimasto colui che aveva la visione politica più aderente alla realtà e più concreta”.

Radio Sound
blank blank