Funivia del Mottarone, Bonaccini: “Attoniti, non è accettabile morire così”

blank
Piacenza 24 WhatsApp

“Profondo dolore per una tragedia che lascia attoniti e sulla quale va fatta piena luce. Non è accettabile che si debba morire così. Tante vittime, in quella che doveva essere una giornata di svago e serenità. Fra loro, anche due coniugi residenti da tempo a Castel San Giovanni, comune in provincia di Piacenza, lei guardia medica alla Ausl di Piacenza, sanità provinciale che tanto ha dato in quest’ultimo, durissimo anno e mezzo di pandemia.  Esprimo il più profondo cordoglio ai loro familiari, anche a nome della Giunta e di tutta la Regione. Ci stringiamo loro. Lo stesso con la comunità di Castel San Giovanni e la Ausl piacentina. Medesimo pensiero di vicinanza che va alle famiglie di tutti coloro che hanno perso la vita”.

Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, dopo la tragedia di oggi in Piemonte, dove la caduta della funivia per il Mottarone ha provocato 14 vittime e il ferimento grave di un bambino, ora ricoverato. Fra i deceduti anche due coniugi residenti a Castel San Giovanni: Roberta Pistolato e Angelo Vito Gasparro.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank