Giornata Mondiale dell’Acqua 2022, Cordani (Federconsumatori Piacenza): “Fondamentale ridurre lo spreco soprattutto in questo momento storico di grande siccità” – AUDIO

Giornata Mondiale dell'Acqua 2022, Cordani (Federconsumatori Piacenza): "Fondamentale ridurre lo spreco soprattutto in questo momento storico di grande siccità" - AUDIO
Piacenza 24 WhatsApp

Giornata Mondiale dell’Acqua 2022, Cordani (Federconsumatori Piacenza): “Fondamentale ridurre lo spreco in un momento di grande siccità“. Lo ha detto a Radio Sound la responsabile della sezione locale associazione.

“La situazione legata ai cambiamenti climatici – spiega Angela Cordani Responsabile di Federconsumatori Piacenza – è sotto gli occhi di tutti. Fa male vedere il Po e il Secchia in grande siccità, una situazione che ricorda agosto e non marzo. Proprio per questo dobbiamo sensibilizzare cittadini, gestori ed enti pubblici sul tema dello spreco d’acqua. Noi dobbiamo migliore la buone abitudini. Ad esempio utilizzare lavatrici e lavastoviglie a pieno carico, installare un riduttore di pressione sul tubo d’ingresso, controllare spesso il contatore per evitare sorprese, intervenire subito anche sulle più piccole perdite e riutilizzare l’acqua quando si può. Però non basta! E’ necessario che ci siano iniziative per ridurre gli sprechi alle condotte idriche che a volte sono veramente dei colabrodi”.

#acquazerosprechi2022: Campagna di sensibilizzazione di Federconsumatori Emilia Romagna

Il più grande fiume d’Italia, il Po, è ai minimi storici della sua portata. Gli Appennini da tempo sono senza neve, dopo quella poca caduta in inverno, mentre le precipitazioni piovose sono assenti da mesi. Una situazione drammatica dal punto di vista idrico è alle porte. 

Il settore agricolo è già oggi in difficoltà, e si prospettano mesi drammatici per molte colture e per i  raccolti in generale. Una situazione che si ripercuoterà nuovamente sui prezzi al dettaglio, peggiorando ancora la condizione per le famiglie con redditi medio bassi.

Da tempo questa situazione non può più essere definita eccezionale, ma parte di quel rapido cambiamento climatico determinato dai comportamenti insensati dell’uomo e dall’incapacità dei governi di adottare risposte adeguate. Federconsumatori Emilia-Romagna lancia un appello agli utenti domestici, alle attività economiche, agli enti pubblici ed al mondo della scuola perché si affermi un modello di consumo della risorsa idrica attento, responsabile e parsimonioso.

È importante che i soggetti pubblici (Regione, Province, Comuni, autorità  preposte alla gestione delle acque) si facciano al più presto promotori di iniziative che coinvolgano le rappresentanze degli utenti, famiglie e imprese, per convergere sull’obiettivo di contenere i consumi in modo sensibile, senza attendere il periodo pre estivo, come avviene di solito in queste situazioni.

Anche i gestori sono chiamati a un ruolo importante di sensibilizzazione sulla riduzione dei consumi e ad accelerare gli interventi sulle perdite della rete idrica, che rimangono a livelli elevatissimi.

Federconsumatori, anche aderendo alla sollecitazione della Regione Emilia-Romagna, lancia fin d’ora la campagna di  comunicazione 

#acquazerosprechi2022 

E’ rivolta ai consumatori, con alcuni semplici ma efficaci consigli (nella tabella in allegato) su come utilizzare correttamente e risparmiare le risorse idriche. 

Infine, Federconsumatori Emilia-Romagna chiede di aprire un confronto a livello regionale e territoriale che metta in campo attività e misure concrete contro gli sprechi, per il contenimento e la valorizzazione della risorsa acqua.

Radio Sound
blank blank