Gruppo di Vicinato dei commercianti del centro storico: in sei mesi 123 aderenti e 150 segnalazioni prese in carico

Piacenza 24 WhatsApp

Oltre 150 segnalazioni prese in carico, di cui 135 pervenute tramite la chat attivata su whatsapp e 22 comunicate personalmente agli agenti della Polizia Locale in servizio: questo il bilancio dei primi sei mesi di attività del Gruppo di Vicinato dei commercianti del centro storico, costituitosi il 19 aprile scorso grazie all’impegno condiviso dell’Amministrazione comunale e delle associazioni di categoria – Confcommercio, Confesercenti e Cna – con l’obiettivo di attivare una rete utile a favorire l’efficacia, l’immediatezza e la tempestività tra esercenti e referenti del Comando di via Rogerio.

Casa di Cura

I dati durante l’incontro

I dati sono emersi in occasione dell’incontro del Gruppo di Vicinato tenutosi giovedì 23 novembre al Laboratorio Aperto del Carmine, con la partecipazione degli assessori Matteo Bongiorni e Simone Fornasari accanto a Domenico Mazzocchi, responsabile dei servizi di Igiene urbana del bacino piacentino e ai rappresentanti della Polizia Locale: l’ispettore superiore Fabio Trespidi, l’ispettore Gennaro Schettino, il commissario Michele Borella e l’assistente capo Manuela Argentieri.

Al Gruppo di Vicinato è stata infatti assegnata una pattuglia che svolge il servizio di prossimità, effettuando controlli a rotazione tra i negozi del centro storico per raccogliere segnalazioni e informazioni in merito a eventuali criticità o, ad esempio, recuperare oggetti e documenti smarriti dai clienti.

Come lavora il gruppo di vicinato

Quotidianamente si rende noto il numero di pattuglie presenti nella zona del centro storico – sia nella fascia mattutina che in quella pomeridiana – tramite un messaggio inviato in chat, cui sono collegati non solo gli agenti del Nucleo frazionale di vicinato ma anche la Centrale Operativa del Comando di via Rogerio, che legge le richieste di intervento tra le 7.10 e le 0.30 sette giorni su sette, festivi compresi, garantendo un’azione di coordinamento e supporto nonché, laddove opportuno, attivando a sua volta le Forze dell’ordine. Due volta alla settimana, inoltre, vengono organizzati servizi di controllo con personale in borghese.

Casa di Cura

“Quando si è costituito il Gruppo – sottolinea l’assessore Fornasari – i commercianti aderenti erano 20: a distanza di sette mesi, sono 123. Segno di un sistema di comunicazione e raccordo tra Comune e territorio che si conferma funzionale e fruttuoso, raccogliendo riscontri positivi da parte di chi ne fruisce”.

Diversi gli argomenti all’ordine del giorno di un incontro che, spiega l’assessore Bongiorni, “dà il via a un metodo di lavoro condiviso, che ci consentirà di identificare meglio le priorità a partire dall’ascolto dei commercianti. Un tema di cui hanno segnalato l’importanza, in particolare, è quello del decoro urbano; già dal mese di dicembre, a questo proposito, saranno implementate le operazioni di pulizia di strade e piazze del centro”.

I servizi aggiuntivi attivati dall’amministrazione comunale

In particolare, gli assessori hanno illustrato i servizi aggiuntivi attivati dall’Amministrazione comunale, riguardanti il potenziamento dei servizi di spazzamento manuale pomeridiano dal lunedì al sabato compreso, nella zona del centro storico e della stazione ferroviaria, con l’inserimento di un nuovo percorso che garantirà lo svuotamento pomeridiano dei cestini nel cuore della città, l’incremento della pulizia e della frequenza di svuotamento dei cestini nell’area che congiunge i dintorni della stazione al centro e un più capillare recupero di rifiuti abbandonati accanto ai contenitori per la raccolta differenziata.

Il servizio di spazzamento pomeridiano festivo

“Viene inoltre inserito per la prima volta nel piano delle attività – hanno spiegato Bongiorni e Fornasari agli esercenti – il servizio di spazzamento pomeridiano festivo, mai attuato in precedenza, che la domenica pomeriggio assicurerà la copertura degli stessi servizi di regolare svuotamento dei cestini in centro storico e nell’area della stazione, così come il recupero dei rifiuti lasciati nelle adiacenze dei cassonetti per la differenziata”.

Casa di Cura

A questo si aggiunge il nuovo servizio di lavaggio portici, con integrazioni nella pianificazione ordinaria e continuativa, per i portici di Palazzo Gotico e piazza Cavalli, Galleria della Borsa – Palazzo del Governatore, Galleria di via Cavour – San Francesco, portici di piazza Duomo, portici Ina e Inps in piazza Cavalli.

La soddisfazione dei commercianti

Soddisfazione è stata espressa, a questo proposito, anche dai commercianti che sono parte del Gruppo, con il quale seguiranno nuove riunioni. Tra le questioni portate all’attenzione degli amministratori comunali, anche l’annoso problema delle deiezioni canine, nonché del contrasto al degrado cui lo stato di abbandono e dismissione di alcuni esercizi può inevitabilmente contribuire. Alcuni titolari di attività hanno fatto presente, inoltre, il mancato rispetto della pedonalizzazione di via XX Settembre da parte dei conducenti di biciclette e monopattini.

Gli assessori e i rappresentanti della Polizia Locale, evidenziando gli aspetti su cui è già stato attuato un potenziamento (ad esempio i controlli sulle deiezioni e sui mozziconi gettati a terra), hanno rimarcato che i Gruppi di Vicinato non si sostituiscono al presidio fondamentale e alle competenze delle Forze dell’ordine, ma rappresentano un valore aggiunto nel costruire un percorso partecipato che, grazie alla sensibilità collettiva, migliori la cura della città e del territorio.

Radio Sound
blank blank