Guardia medica tagliata a Ferriere e Ottone, scatta la protesta di cittadini e amministratori: “Scelta vergognosa, ci sentiamo esclusi e ai margini” – AUDIO e FOTO

Piacenza 24 WhatsApp

Guardia medica tagliata a Ferriere e Ottone, e sale la protesta. L’altra sera, cittadini e amministratori hanno organizzato un sit in di protesta per criticare la decisione dell’Ausl, decisione assunta a causa della mancanza di medici.

“I cittadini e le cittadine di Ferriere e Ottone sono “esclusi e ai margini”, privati di un servizio essenziale per la sola colpa di essere meno. Una scelta vergognosa, che penalizza i più lontani dai servizi e lo fa con la presunzione del più forte”, commenta il sindaco di Ferriere, Carlotta Oppizzi.

A Ottone, il sindaco Federico Beccia, approfittando del fatto di essere anche medico, ha deciso di prendere servizio in prima persona come guardia medica dalle 8 alle 20. La guardia medica di Ottone, infatti, è stata accorpata a quella di Bobbio, troppo lontano per garantire un servizio efficiente.

Nei giorni scorsi era intervenuta sul tema anche il vicesindaco di Ottone, Maria Lucia Girometta.

Radio Sound
blank blank