Il 7 giugno saluterà Piacenza, Ostuni: “Lascio una città più sicura grazie alla collaborazione di tutti” – AUDIO

Il 7 giugno saluterà Piacenza, Ostuni: "Lascio una città più sicura"
dav

Il 7 giugno saluterà Piacenza, Ostuni: “Lascio una città più sicura con decremento dei reati negli ultimi anni“. Il Questore di Piacenza Pietro Ostuni ha rilasciato un’intervista a Radio Sound pochi giorni prima di passare a un altro incarico al Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Il bilancio di questi anni a Piacenza

Radio Sound blank blank blank

Il bilancio è positivo. Abbiamo costruito un rapporto bellissimo con le istituzioni lavorando in piena sintonia. Ho sempre creduto nel rapporto interistituzionale. ma soprattutto nel lavoro di prossimità con la gente. Infatti io non considero il nostro servizio un potere, ma semplicemente un aiuto alla collettività.

La sicurezza è sempre uno dei temi più dibattuti

Lascio una città più sicura. I reati sono calati sia nel 2019 che nel 2019 e anche nel 2020 pur considerando le limitazioni che ci sono. Inoltre c’è una cosa bellissima perché ho visto che i piacentini hanno la capacità di indignarsi e segnalare subito le cose che non vanno. Ho sempre preferito questo atteggiamento perché i cittadini che notano cose sbagliate e non le segnalano fanno male. Infatti la sicurezza è un bene primario per tutti. Quindi più si segnala, meglio riusciamo a lavorare.

In tema di sicurezza su che strada bisogna rimanere?

Premetto che i risultati ottenuti sono giunti grazie alla Polizia di Stato, ma anche alla collaborazione e l’impegno dei colleghi dell’Arma, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale. In particolare tutti hanno contribuito a rendere Piacenza e provincia una realtà più sicura. Adesso non bisogna distrarsi perché con la ripresa delle attività, tanti saranno in difficoltà, quindi c’è da aspettarsi un rimbalzo dei fenomeni di criminalità diffusa. Come ad esempio tentativi di truffa, estorsione, usura o infiltrazioni nelle attività economiche che potrebbero risentire della crisi. Quello che bisogna fare è fidarsi dello Stato e delle sue istituzioni. Noi ci siamo.

In questi anni ha avuto un ottimo rapporto con il Sindaco e Presidente della Provincia Patrizia Barbieri

La ringrazio per l’attestazione di stima e fiducia che ha avuto nei miei confronti. Ci siamo spesso confrontati su tantissimi temi. Ho trovato sempre un interlocutore molto sensibile e attento. Una persona molto determinata e ne ha dato prova negli ultimi tempi. Infatti nonostante si fosse ammalata ha continuato a non risparmiarsi e svolgere al meglio i suoi compiti. Questo è un segno di grande responsabilità e professionalità, le sono riconoscente anche come cittadino.

Visto che lascerà l’incarico e la città il 7 giugno, cosa le mancherà di più di Piacenza? Magari il nostro cibo?

Quello sicuro, ho apprezzato molto la bontà dei tortelli con la coda.

Il 7 giugno saluterà Piacenza, Ostuni: “Lascio una città più sicura grazie alla collaborazione di tutti” – AUDIO

Assembramenti in città, l’intervento dell’Assessore Zandonella.

America Latina nuovo centro della pandemia.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank