Istituti comprensivi entro il 2026 e maggiore inclusione degli alunni con disabilità, il piano dell’amministrazione per la scuola

Dirigenti e rappresentanti degli istituti scolastici cittadini incontrano l’Amministrazione comunale, per la quale sono intervenuti – accanto alla sindaca Katia Tarasconi, che al termine della riunione ha voluto rivolgere un saluto ai presenti – gli assessori alle Politiche Educative Mario Dadati, alle Politiche per l’Infanzia, Solidarietà e Inclusione sociale Nicoletta Corvi, l’assessore alla Manutenzione Matteo Bongiorni, l’assessore alle Politiche Giovanili Francesco Brianzi e l’assessora alle Pari Opportunità Serena Groppelli.

blank

Tra i temi principali affrontati nel corso dell’incontro, oltre alle tematiche del sostegno e dell’integrazione, l’impegno contro la dispersione scolastica e il disagio giovanile, l’attenzione a iniziative che valorizzino il protagonismo degli studenti e lo sport come strumento educativo e di aggregazione, nonché la realizzazione di un più efficace e univoco sistema che semplifichi le segnalazioni delle scuole al Comune per quanto concerne le necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Nel ribadire la volontà dell’Amministrazione comunale alla collaborazione, al confronto e al dialogo con le istituzioni scolastiche del territorio, si è affrontato anche il nodo dell’attuazione degli istituti comprensivi, con l’impegno a portarne a termine il compimento.

Ebbene, entro il 2026 anche a Piacenza sorgeranno gli istituti comprensivi. Un sistema che, secondo l’amministrazione, porta con sé numerosi vantaggi.

blank

Ma non solo. Uno dei punti principali riguarda la nuova organizzazione per il supporto di alunni con disabilità. Un progetto che vede la partecipazione delle cooperative sociali come AuroraDomus, Eureka e Unicoop. Un nuovo modo per gestire i PEA (Personale Educativo Assistenziale). In sostanza al posto del monte ore per personale aggiuntivo che oggi viene riconosciuto a ogni singolo alunno, questo monte ore sarà gestito dalle cooperative in sinergia con le scuole, con l’obiettivo di valorizzare al meglio il tempo da dedicare allo studente in base anche alle attività di ogni istituto.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank