Kickboxing – La Yama Arashi brilla anche in Ungheria

yama arashi
Piacenza 24 WhatsApp

Prosegue l’ottimo momento della squadra di kickboxing della Yama Arashi, reduce dai lusinghieri risultati in Messico e protagonista anche in Ungheria.  A Budapest, nella Coppa del Mondo WAKO, la formazione piacentina, guidata nell’occasione dal pluricampione mondiale Davide Colla (assistito da Federico Fornaro), si è messa in luce conquistando diverse medaglie in una competizione che ha registrato la partecipazione complessiva di 3280 atleti in rappresentanza di 50 nazioni, un test importante in vista del Campionato del Mondo Cadetti-Junior e del Campionato europeo Senior.

LEGGI ANCHE: Karate – Quattordici medaglie per la Yama Arashi a Rimini

A Piacenza sono arrivati numerosi allori: prestigioso l’argento conquistato nella gara a squadre da Matilde Cutaia e Layla El Hayek nel Team Event Old Cadets di Point Fighting, oltre a un altro secondo posto firmato da Riccardo Bramieri nel Light Contact (cinture gialle-arancioni-verdi sopra i 57 chilogrammi). Quattro invece le medaglie di bronzo: Cutaia nelle Cadette di Point Fighting al limite dei 50 chilogrammi, Layla El Hayek nell’analoga competizione al limite dei 60 chilogrammi, la sorella maggiore Somaya El Hayek nel Point Fighting Junior (-55 chilogrammi) e infine Bramieri nel Kick Light (cinture gialle-arancioni-verdi sopra i 57 chilogrammi).

Davide Colla, tecnico della Yama Arashi

“Considerato l’alto numero di atleti in tutte le categorie era molto difficile arrivare a podio, ma sono molto soddisfatto dei ragazzi e delle ragazze perché hanno dimostrato progressi significativi e potranno puntare a traguardi ambiziosi”.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank