La scomparsa di Mons. Giancarlo Conte, il 23 aprile i Funerali alla Chiesa Parrocchiale di San Giuseppe Operaio. Il cordoglio del Sindaco Barbieri

La scomparsa di Mons. Giancarlo Conte, il 23 aprile i Funerali alla Chiesa Parrocchiale di San Giuseppe Operaio

E’ morto nel pomeriggio di martedì 20 aprile Mons. Giancarlo Conte, fondatore della parrocchia di San Giuseppe Operaio in Piacenza. Nato a Treviso il 16 giugno 1930, è stato ordinato sacerdote il 04 giugno 1955.

blank

Ha svolto i primi anni del suo ministero come collaboratore presso la parrocchia di Pianello Val Tidone; nell’autunno del 1963 fu nominato collaboratore presso la parrocchia della SS.ma Trinità in Piacenza.

Nell’autunno del 1972 fu nominato delegato vescovile della erigenda parrocchia di san Giuseppe Operaio, di cui divenne parroco il 01 gennaio 1978. Ha rinunciato alla guida della suddetta parrocchia nel 2014.

I funerali si terranno venerdì prossimo, 23 aprile alle ore 15.30, nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe Operaio e saranno presieduti dal Vescovo Mons. Adriano Cevolotto.

Il cordoglio del sindaco Patrizia Barbieri per la scomparsa di don Giancarlo Conte

“La scomparsa di don Giancarlo Conte unisce, nel cordoglio, l’intera comunità piacentina, che oggi piange non solo un rappresentante della sua Chiesa amato e rispettato da tutti, ma innanzitutto un uomo di fede che ci ha lasciato una testimonianza di autentica generosità e di grande, straordinaria umanità”. Profondamente commosso, anche a nome dell’Amministrazione comunale, il sindaco Patrizia Barbieri esprime il dolore per la morte del fondatore della parrocchia di San Giuseppe Operaio, che ha guidato come parroco dal 1971 al 2014: “Per oltre 40 anni – commenta il primo cittadino – è stato una preziosa guida pastorale e un solido punto di riferimento per i parrocchiani di San Giuseppe Operaio. Con la sua scomparsa, Piacenza perde una figura straordinaria non solo per la bontà d’animo, l’autorevolezza e la vivacità intellettuale che hanno caratterizzato la sua attività sacerdotale, ma anche per la sua capacità di rappresentare, con la disponibilità e il senso di responsabilità verso la collettività che lo contraddistinguevano, un esempio autentico di generosità, amore per il prossimo e vicinanza a chiunque avesse bisogno di aiuto. La sua dedizione alla comunità, in un lungo cammino spirituale e umano, sarà ricordata dai tanti che gli hanno voluto bene”.

SCOMPARSA DI DON GIANCARLO CONTE, IL CORDOGLIO DI PAOLA DE MICHELI: “PERDIAMO UNA GUIDA MORALE”

“Con Don Giancarlo Conte se ne va una guida morale non solo per la comunità di San Giuseppe Operaio, la parrocchia che ha fondato, ma anche per la nostra città”. Lo afferma la parlamentare piacentina Paola De Micheli nel manifestare il suo cordoglio per la scomparsa del sacerdote.
“Lo voglio ricordare come un pastore vero – aggiunge – e un seminatore di speranza, il suo carisma e la sua capacità di coinvolgere hanno segnato la formazione di tanti cattolici. 
Non soltanto un’attenzione costante alle persone e ai loro bisogni, ma anche alle dinamiche sociali e alla vita civile, ha sempre accompagnato la sua missione religiosa, attraverso parole e sollecitazioni mai banali, rivolte a credenti e non. Ci lascia un’eredità importante di valori che abbiamo il dovere di portare avanti nella vita di ogni giorno”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank