Crollo Lenzino, Tarasconi (Pd): “La tecnologia per evitare fatti del genere esiste, investire nella sicurezza delle nostre strade”

blank

«Nel 2020, con tutta la tecnologia possibile e immaginabile con cui viene monitorato ogni istante delle nostre vite, siamo ancora qui a parlare di tragedia sfiorata per un ponte che crolla!». Così la consigliera regionale del Pd Katia Tarasconi commenta quel che è accaduto oggi pomeriggio nel comune di Corte Brugnatella ovvero il crollo improvviso del Ponte Lenzino sul Trebbia tra Marsaglia e Ottone. «Siamo ancora qui a tirare un sospiro di sollievo di fronte all’ennesima strage mancata per un soffio! E poteva esserlo davvero: è sabato pomeriggio e sul Ponte Lenzino sulla “45” passano tante persone, soprattutto nel weekend».

blank

E aggiunge: «Stiamo parlando di una strada statale, non di un viottolo di periferia! Non è accettabile, nel 21esimo secolo non è davvero più accettabile! E pensare che l’attenzione sulla sicurezza dei ponti dovrebbe essere ai massimi livelli dopo quel che è accaduto a Genova. Ma anche dopo quello che è accaduto a Piacenza nel 2009, con il crollo di un’intera campata del ponte sul Po, e anche in quel caso era stato un puro miracolo che non ci fossero vittime. E tanti altri ancora, basti pensare a ponte Barberino a Bobbio, ponte dei Folli a Ferriere e via dicendo».

E conclude: «E’ il momento che si prenda sul serio la sicurezza di chi si muove sulle nostre strade, ed è tutta questione di scegliere di investire in questo campo. La tecnologia adatta a monitorare strutture del genere esiste: che la si usi!»

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank