L’Assigeco Piacenza si ferma in trasferta a Mantova: il finale recita 78-52

mantova - assigeco, assigeco piacenza

La cronaca di Mantova – Assigeco Piacenza, la prima giornata del girone di ritorno in serie A2

blank

Dopo la luccicante qualificazione in Coppa Italia, l’Assigeco Piacenza si ferma in trasferta a Mantova contro gli Stings allenati da coach Finelli. Dopo un primo tempo veramente equilibrato, con i biancorossoblù quasi sempre in controllo del punteggio, nella ripresa l’aggressione mantovana fa la differenza. I biancorossi prendono il controllo tecnico ed emotivo del match, dominano in difesa tenendo Piacenza a sole 52 segnature, e viaggia in attacco sulle ali dei propri americani, aiutati da Ghersetti.
La settimana prossima si tornerà sul parquet del PalaBanca contro Montegranaro.

Il prepartita

Quintetti

Mantova: Clarke, Raspino, Ferrara, Ghersetti, Lawson

Assigeco Piacenza: Gasparin, Piccoli, Santiangeli, Hall, Molinaro

Primo quarto

Partenza lanciata di Mantova che trova subito punti con Lawson e Ghersetti sfruttando molto bene il centro dell’area. L’Assigeco ci mette un attimo a sistemarsi, ma una volta trovate le misure inizia a bruciare la retina lombarda. Santiangeli, Gasparin e Molinaro allungano sul +4 (4-8), prima di subire il controparziale mantovano alla boa di metà periodo. Poco male in casa Piacenza, Santiangeli e Mike Hall prendono il controllo del match e arrivano più volte a condurre di 9 punti. Una tripla di Sarto dimezza lo svantaggio in casa Stings.

Secondo quarto

Ghersetti apre il secondo periodo con una grande sequenza tra attacco e difesa. Il capitano di Mantova guida la riscossa, ma è l’altro capitano, Ike Ihedioha, che rispedisce i tentativi al mittente: tripla e nuovo +7. Due canestri filati di Lawson segnano il -2 a tabellone, ma Piacenza continua a guidare. La dinamo alimentata da Ghersetti trova in Clarke un degno compare: il numero 15 spara da 8 metri e sigla il nuovo vantaggio Mantova, che non stava davanti dal primo minuto di partita. Santiangeli, Hall ed Ogide riportano davanti i ragazzi di Ceccarelli, ma è ancora capitan Ghersetti, con 5 punti filati, a chiudere il parziale: 38-36.

Terzo quarto

Primi quattro minuti dopo la pausa lunga che possono essere riassunti dai numeri nelle segnature: 14-4 pro Mantova. I lombardi alzano il ritmo in difesa, e trovano tante soluzioni offensive giocando sul ritmo. Ceccarelli tenta di fermare la partita in diverse occasioni, ma la marea biancorossa non trova fine. Dal +12 si passa al +21, con il match che scivola via verso la formazione di Finelli. Due triple di Rota e Santiangeli chiudono il periodo, provando a far scoccare la scintilla piacentina.

Quarto quarto

L’ultimo periodo, ovvero quello della speranza, viene immediatamente spento da Ghersetti e Clarke. I due top scorer mantovani segnano a ripetizione in avvio di tempo e mandano i titoli di coda sul match. Negli ultimi 7′ di fatto la partita non esiste. Mantova vince con merito, per l’Assigeco è uno stop che non mina la credibilità acquisita.

Il tabellino

Mantova: Clarke 17, Ghersetti 18, Raspino 9, Lawson 12, Visconti 5, Vigori NE, Sarto 8, Maspero 5, Colussa, Poggi, Ferrara 4, Epifani. All. Finelli

Assigeco: Hall 8, Ihedioha 2, Gasparin 6, Molinaro 4, Santiangeli 16, Ogide 7, Rota 4, Montanari NE, Piccoli 2, Ferraro 3, Faragalli NE. All. Ceccarelli

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank