Minacciano i carabinieri con un video su Instagram, nei guai tre giovani indiani

I loro amici erano stati arrestati dopo una rissa. Loro minacciano i carabinieri in un video postato su Instagram, il noto social network. Nei guai sono finiti tre giovani indiani di età compresa tra i 19 e i 25 anni. Per loro gli inquirenti hanno emesso una misura cautelare, ovvero l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per due volte al giorno.

Due dei tre protagonisti di questa vicenda sono residenti a Lodi, uno a Cortemaggiore. Erano stati ascoltati come testimoni dopo la maxi rissa scoppiata a Cremona, alla stazione degli autobus. Rissa che ha visto il coinvolgimento di giovani indiani sikh, quattro dei quali finiti in manette.
Ebbene, pochi giorni fa ecco spuntare il video su Instagram. I tre si vantano di aver preso parte alla rissa e minacciano i carabinieri di vendicarsi. Il tutto in lingua punjabi, il che però non ha impedito ai carabinieri di comprendere le parole pronunciate dal gruppo. In particolare, uno di loro, dopo essersi definito un delinquente, ha dichiarato di essere in possesso di una pistola e di essere pronto a utilizzarla.

I carabinieri hanno deciso di perquisire la casa del giovane in questione, trovando in effetti una pistola giocattolo priva però del regolare tappo rosso.