Norme anti-Covid, diciassette sanzioni in una settimana. Controlli in locali e fermate del bus

Dal 6 al 12 dicembre le Forze di Polizia hanno controllato 5591 persone e 960 attività o esercizi commerciali.

blank

Questi i controlli effettuati nella prima settimana di entrata in vigore del decreto legge 26 novembre 2021, n. 172, in attuazione del Piano previsto dall’art. 7 del decreto, adottato dal Prefetto Daniela Lupo in data 2 dicembre 2021, d’intesa con i vertici provinciale delle Forze di Polizia. All’esito sono state sanzionate 11 persone per il green pass, 2 per il mancato rispetto delle prescrizioni in tema di uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie e 4 titolari di attività o esercizi commerciali.

Per quanto attiene il trasporto pubblico locale, i controlli sono stati effettuati presso le autostazioni e le fermate sui passeggeri in attesa o in discesa dai mezzi da parte delle Polizie locali, ove presenti e dalle Forze di Polizia coadiuvati dagli operatori del gestore, secondo il modello definito nel Piano.

Analogamente il gestore del trasporto ferroviario attraverso la propria protezione aziendale ha concentrato, in collaborazione con la Polfer, i controlli sui passeggeri in attesa ai binari.

Nell’area urbana i controlli sono stati a cura delle Forze di Polizia e della Polizia Locale secondo il Piano Coordinato di Controllo del Territorio, in Provincia dall’Arma dei Carabinieri con l’ausilio delle Polizie Locali, integrati dai servizi della Guardia di Finanza e dal contributo delle specialità della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.

Operativo anche il gruppo di lavoro interistituzionale attivato in Prefettura per vigilare sul rispetto delle norme anti Covid all’interno delle aziende, che ha effettuato dal 1° gennaio 2021 103 accessi alle aziende dei settori grande distribuzione, edilizia, metalmeccanica, ristorazione e logistica, a seguito delle quali sono state irrogate sanzioni per complessivi € 32.430,02 per accertate irregolarità nell’applicazione dei protocolli di prevenzione.

Per il costante monitoraggio, è stato costituito apposito gruppo di lavoro interforze coordinato dal dirigente dell’Area I di questa Prefettura-Utg e composto da: Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizie Locali di Piacenza, Fiorenzuola d’Arda e Castel San Giovanni nonché le Unioni di Polizia Locale.

Attivi anche i tavoli tematici con: i Sindaci del territorio, l’Ufficio Scolastico Provinciale, i gestori del trasporto pubblico locale Seta e Tempi Agenzia, Trenitalia e Tper, l’Ispettorato Territoriale del Lavoro, l’Azienda U.S.L. nonché la Camera di Commercio e le associazioni di categoria dei pubblici esercenti (Confcommercio, Confesercenti, Confapi, F.I.P.E., Confcooperative) al fine di sviluppare una capillare opera di sensibilizzazione dei propri aderenti.

Ferma restando la capillare costante azione di controllo e l’impegno profuso dalle Forze di Polizia, la curva dell’andamento dei contagi ci richiama  necessariamente ad un forte senso di responsabilità che ognuno di noi deve continuare ad avere nelle attività quotidiane e nei contatti interpersonali, rispettando le misure di igiene e i protocolli per il contenimento della circolazione del virus Covid-19.

Rispettare le prescrizioni, aderire alle campagne vaccinali sono il modo per rallentare la diffusione, mettere gli ospedali nella condizione di lavorare e consentire la prosecuzione delle attività economiche e sociali.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank