In un video l’omicidio di Elisa? Il corpo vegliato per giorni tra i boschi di Sariano

In un video il delitto di Elisa Pomarelli. Video registrato dalle telecamere dell’azienda Mortari, a pochi metri dall’abitazione di Massimo Sebastiani, a Campo Grande di Carpaneto. La stessa azienda dove il 45enne lavorava. Da quanto emerge, l’omicidio si sarebbe consumato all’interno del pollaio. Massimo ed Elisa sarebbero usciti a pranza domenica 25 agosto. La ragazza avrebbe proposto di portare ai propri genitori alcune uova e Massimo si sarebbe offerto di regalargliele.

Terminato il pranzo i due si sono recati dunque nel pollaio e lì si sarebbe consumato il delitto. Gli inquirenti escludono la premeditazione e parlano di un gesto improvviso, un raptus. Causato da cosa? Secondo alcune indiscrezioni, Elisa avrebbe comunicato a Massimo l’intenzione di allentare i legami della loro amicizia. Un’amicizia che forse era divenuta soffocante per la 28enne. Una decisione che ha annebbiato la mente dell’uomo.

Dopo il delitto, non è chiaro quali siano stati i movimenti di Sebastiani. Forse l’uomo ha seppellitto poche ore dopo il cadavere nel boschetto di Costa di Sariano, a Gropparello. Addirittura potrebbe aver vegliato il corpo per alcune notti. A quel punto sarebbe iniziata la fuga, supportata a quanto pare da Silvio Perazzi, amico e padre di una sua ex fidanzata: il conoscente potrebbe aver ospitato il 45enne in diverse occasioni nella sua casa, sempre nei pressi di Sariano. Quest’ultimo deve rispondere dell’accusa di favoreggiamento.

I due uomini si trovano in carcere. Nei prossimi giorni si terrà l’autopsia sul cadavere di Elisa Pomarelli, anche per capire come Massimo l’abbia uccisa. Il sospetto è che l’uomo l’abbia strangolata.

Il ritrovamento del cadavere e l’arresto di Massimo