La Gas Sales non sbaglia un colpo. Anche Ortona cede 3-1 di fronte ai biancorossi

Ortona Gas Sales Piacenza

L’obiettivo è raggiunto: la Gas Sales Piacenza supera 3-1 in trasferta Ortona, fino alla vigilia terza forza del campionato, e approfitta della sconfitta di Bergamo in casa di Castellana Grotte per allungare anche sulla seconda in classifica. Adesso Piacenza ha un vantaggio di sette lunghezze sui più diretti inseguitori e ha già centrato aritmeticamente il traguardo dei play off. Il vantaggio su Cantù, quinto e attualmente primo degli esclusi dallo spareggio promozione, è di 17 punti, impossibile da recuperare quando mancano cinque giornate al termine della stagione regolare.

Il successo in Abruzzo arriva anche senza Fei, con Alessandro Tondo grande protagonista nel ruolo di opposto e capace di mettere a terra 18 palloni con il 55 per cento in attacco. Benissimo anche il rientrante Igor Yudin, con 16 punti e il 64 per cento di positività, mentre il centrale Andrea Canella è stato perfetto a rete.

Dal primo scambio la Gas Sales Piacenza lascia intendere che non vuole correre rischi e vola subito 8-2 con un punto di Paris. Ortona è stordita dall’avvio rapidissimo dei biancorossi e non riesce a reagire. Così Klobucar è protagonista di un paio di attacchi che consegnano il 19-11 alla squadra di Botti. Ormai la strada è in discesa con il primo set che si chiude con un servizio del positivo sloveno per un indiscutibile 25-13. Ortona è comunque la terza forza del campionato e al cambio di campo restituisce ai biancorossi quanto subito pochi minuti prima. Un paio di errori di Piacenza favoriscono i padroni di casa, che sono bravi ad accelerare portandosi immediatamente a condurre 8-2. La Gas Sales Piacenza capisce che non si può scherzare e cerca di reagire con Tondo (7-10) riportandosi a tiro a metà frazione, quando la Sieco Service è avanti 17-15. Ma è solamente un’illusione, Marks (miglior marcatore della gara con 19 punti) trascina i suoi a un nuovo allungo e li porta insieme a Ogurcak fino al 25-20 che riapre la gara.

O almeno sembra, perché nella terza frazione si ripete quanto visto in avvio e Canella firma il 7-1 biancorosso. Ancora una volta non c’è partita, con il 14-5 di Copelli e il 21-12 di Yudin con il russo che chiude 25-16.

Adesso la Gas Sales Piacenza non vuole più guardarsi indietro e corre verso il successo. Paris trova l’8-3, Klobucar l’11-6. Sul 14-9 i biancorossi abbassano il livello di attenzione e l’errore dello sloveno consegna il -3 ai padroni di casa: 17-14. E’ solo un attimo, la squadra di Botti torna a correre e con il muro di Copelli e l’attacco di Yudin scava nuovamente un margine di sicurezza che porta fino al definitivo 25-19.

SIECO SERVICE ORTONA – GAS SALES PIACENZA 1-3
(13-25, 25-20, 15-25, 19-25)

SIECO SERVICE ORTONA: Lanci 0, Ogurcak 12, Berardi 1, Marks 19, Sorrenti 0, Menicali 4, Toscani (L), Sitti 1, De Waard 1, Fiscon 0, Dolfo 12, Pesare (L). N.E. Simoni. All. Lanci

GAS SALES PIACENZA: Paris 3, Klobucar 11, Copelli 8, Tondo 18, Yudin 16, Canella 9, Cereda (L), Beltrami 0, Fanuli (L), Mercorio 1. N.E. Ceccato, De Biasi, Fei, Ingrosso. All. Botti

ARBITRI: Autuori, Mattei

NOTE – Spettatori 950, durata set: 19′, 24′, 21′, 23′; tot: 87′.