In arrivo i parchimetri con inserimento targa, Mancioppi: “Lotta ai parcheggiatori abusivi e risparmio per i cittadini”

Sarà completata in una decina di giorni, da parte del gestore privato, la sostituzione dei 122 parchimetri cittadini con nuovi modelli che presentano due principali novità: l’inserimento della targa del veicolo parcheggiato e la possibilità di pagare la sosta anche con modalità digitali.

“Erano più di 20 anni che i parchimetri non venivano sostituiti – commenta l’Assessore alla Mobilità Paolo Mancioppi – e con questa complessiva riqualificazione raggiungiamo due obiettivi; da una parte quello di impedire la compravendita illegale dei ticket, in contrasto ai parcheggiatori abusivi; dall’altra quello di facilitare gli utenti che potranno ora pagare la sosta anche tramite carta di credito, bancomat e applicazione su cellulare. Rimane comunque anche la possibilità del pagamento tramite monete”.

Attraverso una tastiera alfanumerica sul parchimetro si chiederà all’utente l’inserimento della targa del veicolo, da esporre sulla vettura. In questo modo il tagliando sarà strettamente legato allo specifico veicolo, senza possibilità di essere trasferito su altri.

Sarà possibile, inoltre, il pagamento della sosta – le cui tariffe rimangono invariate – anche attraverso gli strumenti digitali, bancomat o carta di credito, o online tramite smartphone scaricando l’applicazione “Flowbird” disponibile per tecnologia IOS e Android. Grazie alla localizzazione Gps l’applicazione localizza la vettura parcheggiata dall’automobilista senza dover inserire alcun dato. Questo permetterà anche di implementare, a distanza, la durata del tempo di sosta del proprio veicolo. Infine, tramite il sito www.my.flowbird.it, sarà possibile scaricare lo storico delle soste effettuate e pagate.

I nuovi parchimetri saranno alimentati tramite pannelli fotovoltaici.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

App Galley