Piacenza calcio: si scalda l’estate tra la questione stadio e la ricerca dell’allenatore

piacenza calcio

Il Piacenza calcio inizia a sondare il terreno per il nuovo bando dello stadio “Garilli” e per i colloqui alla ricerca del nuovo allenatore

blank

Con l’avvicinarsi della bella stagione e del caldo estivo, inizia a smuoversi qualcosa in casa Piacenza calcio in vista della stagione 2020-21.

Dopo aver consumato il passaggio di proprietà, si intensificano due strade parallele ma completamente diverse: la questione stadio ed il nome del nuovo allenatore.

In primis la questione “Garilli”

Come ha già ribadito più volte il direttore generale Marco Scianò, il Piacenza calcio parteciperà al bando istituito dalla giunta comunale per la gestione annuale dello stadio della Galleana, intitolato all’ingegnere Leonardo Garilli. Con delle condizioni economiche diverse e più ragionevolmente attuabili, i biancorossi torneranno nella loro casa e – in relazione al ribasso delle richieste comunali – si impegneranno in alcuni lavori di miglioria.

In questo rapporto di do ut des, il club continuerà la manovra di riqualifica. Gli interventi dovranno riguardare la biglietteria, la zona hospitality, i bagni (con dei sanitari più moderni) ed anche la sala stampa. Sulla lista delle priorità anche lo stadio ricopre una buona parte, con la volontà di apportare miglioramenti significativi anno dopo anno.

La scelta dell’allenatore

L’altro tema caldo di questa stagione è quello sul prossimo allenatore. Dopo il fortunato lustro targato Arnaldo Franzini, il radar del responsabile dell’area tecnica Simone Di Battista è alla ricerca di un tecnico conforme alla sua idea di calcio (espressa a Fiorenzuola con Dionisi, Brando e Tabbiani).
Sfumata la pista Brando (che non è mai stata perseguibile per via del suo tesserino UEFA B che non gli permette di allenare in serie C), è da accantonare anche il nome di Luciano Zauri che aveva rassegnato le dimissioni da Pescara a gennaio e quindi senza squadra.

Rimane percorribile la pista legata ad Alberto Gilardino.
Di Battista (piemontese) conosce bene la Pro Vercelli (ultima squadra allenata da Gila) ed ha espresso un apprezzamento sull’ex campione del mondo. Nonostante un’idea di calcio non proprio conforme al nuovo resp. dell’area tecnica, Gilardino è comunque un tecnico in evoluzione che conosce benissimo la piazza biancorossa.

Per ora sul taccuino del Piacenza ci sono altri tre incontri, con Di Battista che strizza l’occhio soprattutto verso la serie D piuttosto che alla categoria superiore. La scelta si preannuncia intorno alla metà della prossima settimana.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank