Piacenza calcio: i biancorossi rinunciano ai playoff e chiudono la stagione

piacenza calcio

Com’era lecito aspettarsi, il Piacenza calcio rinuncia a scendere in campo nei playoff volontari di serie C (che inizieranno il primo di giugno). Così facendo chiude anzitempo la propria stagione 2019-20. La Triestina, che sarebbe stata l’avversaria dei biancorossi secondo l’algoritmo, vince a tavolino.

blank

Come già annunciato da Roberto Pighi su StadioSoundTV, e confermato dalla società nel pomeriggio del 10 giugno (il termine era alle 19:00), essendo la formula dei playoff volontaria e senza alcune sanzioni per l’annata 2020-2021, il Piacenza calcio non scenderà in campo. La società biancorossa potrà così risparmiare un’importante quantità di denaro e destinare parte di questa somma ad alcune iniziative benefiche organizzate dal comune di Piacenza. Inoltre, un’altra parte della somma finirà a favore di alcuni settori giovanili calcistici del piacentino particolarmente azzoppati dalla crisi legata al covid-19.

Le motivazioni

Alla base del rifiuto c’è la volontà, già nota da mesi, di riprogrammare la prossima stagione in tutta tranquillità. Oltre alla mancanza di materiale calcistico (tanti gli addii), ci sono dei dati oggettivi a complicare l’assunto. Dall’esborso economico per tamponi e test, alla disponibilità giornaliera di un medico che faccia rispettare i protocolli imposti da federazione e governo.

Inoltre, risiede nella società biancorossa una motivazione etica molto difficile da bypassare. Piacenza è stata una delle città maggiormente colpite dal coronavirus, facendo contare un numero di vittime tristemente noto. In questo momento storico, il calcio (come tutti gli sport) è retrocesso molto indietro nella scala d’importanza dei cittadini. Chiunque è orientato verso la propria ripartenza.

Dal punto di vista sportivo, non scendere in campo è un comportamento che va contro alle logiche della competizione corretta e leale. Però, in questa situazione e considerando quanti dubbi ci riserva il futuro, questa rinuncia può garantire il futuro della società biancorossa

Il comunicato del Piacenza calcio

Il Covid-19 ha purtroppo colpito duramente il nostro territorio, la nostra città, la nostra gente, lasciando un segno indelebile in ognuno di noi. Sono stati mesi difficili in cui l’ultimo pensiero è stato quello di tornare a
giocare lo sport che tanto amiamo. Notevoli ed oggettive le difficoltà nell’applicazione, soprattutto in una città funestata come Piacenza, di un protocollo sanitario che implica la necessità di reperire ed effettuare un elevatonumero di tamponi e test sierologici in un momento storico di grande richiesta e l’esigenza di presenza giornaliera in forma quasi totalmente dedicata del Medico che dovrebbe quindi essere sottratto dall’attività ordinaria presso il Sistema Sanitario Nazionale e/o Ospedaliero.

Tutto ciò senza tralasciare la volontà del nostro club di non essere privilegiato rispetto alla necessità primaria di tamponi e test indispensabili alla comunità piacentina per recuperare una normalità, lavorativa e di vita sociale, ancora tutt’oggi non così scontata.

Pertanto, in seguito alla delibera del Consiglio Federale della F.I.G.C. tenutosi in data 08/06/2020, il quale, tra le altre decisioni, ha stabilito che la quarta squadra promossa in serie B venga decretata attraverso la disputa di play off ad “adesione volontaria”, prevedendo che le Società aventi diritto possano rinunciare a parteciparvi senza che le stesse vengano in alcun modo sanzionate, la scrivente Società, coerentemente con quanto già espresso durante l’Assemblea di Lega Pro, ha deciso di non prendere parte agli stessi.

La decisione

La decisione, seppur molto sofferta, è stata presa con la convinzione e la consapevolezza che sia il momento di dare un ulteriore sostegno tangibile alla nostra comunità, ispirandosi ai valori fondamentali del nostro sport:
cooperazione, rispetto e unità, ed allo stesso tempo focalizzarsi fin da subito sulla costruzione del progetto sportivo garantendo la continuità del club biancorosso. Le somme non disperse nell’attuazione del protocollo sanitario, con modalità ed entità da definirsi, verranno pertanto destinate a sostegno dello sviluppo dello sport giovanile dilettantistico del nostro territorio ed iniziative sociali in favore della comunità piacentina.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank